Ecco come non cadere mai vittime del ransomware le richieste di riscatti su internet

Internet ha fatto miracoli per la connettività globale: tutti possiamo potenzialmente contattare qualsiasi altra persona sul pianeta in pochi click. Purtroppo però, una connettività a questi livelli ha anche aperto le porte a nuovi criminali informatici. Da dietro un computer, un criminale informatico può truffare o estorcere denaro a utenti di tutto il mondo, se sa come farlo. Tra le minacce più frequenti che possiamo incontrare su internet c’è il ransomware: la richiesta di riscatto. Ma se siamo previdenti, possiamo metterci completamente al sicuro da questo pericolo. Ecco come non cadere mai vittime del ransomware, le richieste di riscatti su internet.

I criminali possono prendere in ostaggio i nostri dati

Il ransomware funziona così: un malintenzionato si intrufola nel nostro computer e prende ‘in ostaggio’ i nostri dati personali, come ad esempio cartelle di foto, o documenti, o files di qualsiasi tipo. Poi cerca di estorcerci del denaro, minacciando di distruggere tutti i nostri dati, se non pagheremo il ‘riscatto’. Moltissime persone negli anni sono rimaste vittime di questo classicissimo crimine informatico.

Ma niente paura, non è difficile impedire che questo accada: ecco come non cadere mai vittime del ransomware, le richieste di riscatti su internet.

Basta copiare periodicamente i dati su una memoria esterna

Per non cadere mai vittime del ransomware, il modo più veloce, pratico ed economico è quello di fare una copia dei nostri dati e metterla al sicuro. A questo scopo, possiamo utilizzare ad esempio una memoria esterna. Ricordiamoci di aggiornare periodicamente la memoria, trasferendo tutti i contenuti importanti del nostro PC all’interno della memoria. Per essere ancora più sicuri, colleghiamo la memoria al PC soltanto dopo una scansione virus, e quando il PC non è connesso a internet. In questo modo, anche se un criminale informatico dovesse impossessarsi dei nostri dati, potremo rispondergli con una pernacchia, perché ne avremo una copia al sicuro e lontano dalle sue grinfie.

Ecco anche altri consigli per difendere la nostra sicurezza su internet.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te