Ecco come fare per prevenire questa orribile condizione nei bambini data dall’eccessivo caldo

Il colpo di calore non è mai una cosa piacevole. Bisogna fare particolarmente attenzione quando questa condizione si verifica nei bambini. Può succedere in estate per tre principali fattori, che sono:

  • mancanza di ricircolo dell’aria;
  • temperature molto elevate e caldo persistente;
  • tasso di umidità molto alto.

Quali sono i sintomi?

Il sintomo principale è senza ombra di dubbio l’innalzamento della temperatura corporea che può superare anche i 39 gradi. Altri sintomi molto noti sono l’iperidrosi, vertigini, nausea, stato mentale confusionale e mal di testa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Un colpo di calore può essere più o meno grave a seconda dell’età del bambino e della persistenza dei sintomi. Può succedere che per l’eccessiva esposizione solare il bambino abbia solo dei malori che siano soltanto passeggeri. In questo caso è possibile che i sintomi scompaiano con la stessa facilità con cui sono arrivati.

È però molto importante tenere sotto controllo la loro durata e la persistenza dei sintomi, per valutare se è il caso di far visitare il bambino da un medico. Infatti, i colpi di calore non vanno mai sottovalutati, soprattutto se si parla d’infanti.

Ecco come fare per prevenire questa orribile condizione nei bambini data dall’eccessivo caldo

Vediamo quali sono i comportamenti da mettere in atto per prevenire l’insolazione:

  • insegnare al bambino a idratarsi a dovere, dunque a bere molto, monitorandolo se necessario;
  • permettere al bambino di giocare in luoghi ben areati e freschi a discapito di quelli troppo soleggiati e caldi;
  • far indossare abiti traspiranti e freschi, ideali per l’estate;
  • insegnare al bambino a mangiare molta frutta e verdura, elementi ricchi di sali minerali, vitamine e acqua, ottimi per l’estate;
  • evitare di farlo giocare troppo a lungo durante le ore più calde della giornata;
  • rinfrescare il corpo e la testa del bambino e mettergli sempre un’adeguata protezione solare.

Qualche consiglio utile

Abbiamo visto come fare per prevenire questa orribile condizione nei bambini data dall’eccessivo caldo. Tuttavia, se il bambino manifestasse sintomi riconducibili a un possibile colpo di calore, sarebbe consigliato:

  • porre il bambino all’ombra, in un luogo fresco e con un ricircolo d’aria, evitando comunque correnti eccessive;
  • porre degli strofinacci bagnati o eventualmente ghiaccio, in punti strategici (interno cosce, ascelle, testa, polsi) per abbassare la temperatura;
  • proporre acqua o altre bevande salutari contenenti sali minerali, tenendo in considerazione che i liquidi non dovranno essere eccessivamente freddi, e valutare se il bambino se la sente di bere (attenzione quando manifesta nausea e/o vomito).

Approfondimento

Come assicurarsi di bere una sufficiente quantità d’acqua per idratare il proprio corpo durante i mesi più caldi dell’anno ed evitare così la disidratazione

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te