Ecco come far tornare croccanti le carote quando sono molli e buone solo per il brodo

Quasi tutti siamo abituati ad acquistare per comodità le carote in vaschetta. Una soluzione pratica e veloce quando andiamo a fare la spesa al supermercato. Ma spesso le confezioni sono da circa un chilo e non sempre riusciamo a consumarle tutte subito. Quindi le riponiamo come sempre in frigo per conservarle al meglio.

Purtroppo, però, tante volte ce le dimentichiamo completamente. E dopo pochissimo tempo le nostre carote avranno perso la loro croccantezza. Saranno diventate molli e poco invitanti, quindi impossibili da utilizzare per un’insalata. Per questo motivo penseremo subito a bollirle o ad usarle per preparare un brodo vegetale.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Ecco come far tornare croccanti le carote quando sono molli e buone solo per il brodo

Ma in realtà le carote diventate molli non sono ancora andate a male. Quelle ormai da buttare sono le carote secche e raggrinzite che sull’esterno della buccia presentano macchie nere. Ma se notiamo solo un cambiamento nella consistenza sono ancora commestibili. Questa perdita di croccantezza è causata dal frigorifero.

Infatti le carote si avvizziscono semplicemente perché sono disidratate e per risolvere il nostro problema basterà solo “dar loro da bere”. Spesso viene proprio consigliato di conservarle in acqua in frigorifero o dentro un canovaccio umido. Ma non sempre abbiamo abbastanza spazio nel frigo per occuparlo con dei contenitori ingombranti. Oppure non vogliamo stare lì a cambiare spesso l’acqua per evitare che si formino muffe.

Un trucco pratico e veloce

Basterà tirarle fuori dal frigo una mezz’oretta prima di preparare la nostra croccante insalata. Prendiamo un barattolo di vetro come quello che si usa per le conserve e riempiamolo di acqua fredda. Non è necessario che l’acqua sia ghiacciata per questo rimedio veloce. Ora immergiamo le carote a punta in giù proprio come se fossero nel terreno. Usiamo molta acqua e barattoli più grandi se dobbiamo far riprendere più carote. Le lasciamo “bere” per una mezz’ora o anche di più se è necessario; basterà tirarne fuori una e controllare.

Quindi, ecco come far tornare croccanti le carote quando sono molli e buone solo per il brodo. Questo trucco veloce si può usare anche con sedano, broccoli, coriandolo o asparagi. Risparmieremo un po’ di soldi, eviteremo gli sprechi e non dovremo pensare a cambiare spesso l’acqua. Una soluzione veloce e comoda anche per i più pigri.

Un paio di consigli utili, conserviamo le verdure nel cassetto apposito del frigorifero. Ormai tutti i modelli più recenti hanno una zona dedicata in cui l’umidità è controllata, così nessuna verdura si disidraterà velocemente. E tiriamo sempre fuori la verdura dal sacchetto biodegradabile perché la condensa favorisce la formazione di muffe.

Approfondimento

Le carote fanno davvero bene alla vista o è solo un mito?

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te