Ecco come evitare che il cane tiri al guinzaglio durante le passeggiate

Avere un cane può essere un’impresa ardua. Bisogna dargli molte cure e assicurarci che sia sempre pulito e ben nutrito. Allo stesso tempo, bisogna dargli le giuste attenzioni affinché non si senta mai trascurato.

Infine, è importante educarlo così che si comporti in maniera adeguata in ogni situazione. Oggi vediamo in particolare un comportamento che molti cani hanno e che va corretto. Ecco, infatti, come evitare che il cane tiri al guinzaglio durante le passeggiate.

La ragione di questo comportamento

Quando facciamo una passeggiata con il cane, di solito lo teniamo al guinzaglio. In questo modo siamo sicuri che non si allontani troppo da noi e che non metta in pericolo le persone o gli altri animali. Tuttavia, spesso i cani tendono a tirare molto. Questo comportamento può essere pericoloso per loro, perché se tirano troppo forte possono farsi male, soprattutto al collo. Se poi il cane è molto grosso, anche il proprietario rischia di essere trascinato e di cadere per terra.

I cani, in genere, tirano il guinzaglio perché non sono abituati ad essere legati e per questo vanno educati. Se poi si tratta di cani “iperattivi”, questi proveranno a correre in giro e quindi tireranno con ancora maggiore forza. Vediamo, quindi, come possiamo educarli all’utilizzo del guinzaglio.

Ecco come evitare che il cane tiri al guinzaglio durante le passeggiate

Come prima cosa, bisogna abituare il cane al fatto di essere limitato nei movimenti. Quindi, iniziamo a mettergli il guinzaglio a casa, per brevi periodi di tempo, mentre giochiamo con lui.

Durante il gioco, diamogli qualche premio. In questo modo capirà che tenersi il guinzaglio è una cosa buona e cercherà molto meno spesso di tirare.

Insegniamo, poi, al nostro amico a stare sempre nelle nostre vicinanze quando si trova al guinzaglio. In questo modo sentirà molto meno il bisogno di allontanarsi da noi e, anzi, ci seguirà sempre da vicino.

Infine, abituiamolo pian piano alle passeggiate con il guinzaglio. Iniziamo con passeggiate brevi. Continuiamo, poi, ad allontanarci sempre di più da casa, fino a quando si sarà abituato anche a camminate belle lunghe al guinzaglio. Se seguiamo questi consigli, dovremmo riuscire a portarlo in giro senza troppi rischi.

Quando lo portiamo fuori in questo periodo, poi, il nostro cane potrebbe patire il freddo. Per tutelarlo, seguiamo i consigli elencati in questo articolo.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te