Ecco come cucinare perfettamente il cavolo rosso

Quando si parla di cavolo rosso pensiamo subito alla Russia, alla Germania e ai Paesi dell’Est Europa. Grave errore: studi archeologici dimostrano che il cavolo rosso era già perfettamente inserito nelle colture dell’Impero Romano.

Non è un caso, quindi, che in Italia abbondino le coltivazioni di questo speciale cavolo. Può essere servito sia come antipasto, sia come ingrediente per sughi per la pasta sia come contorno.

Noi di ProiezionidiBorsa ci siamo spesso occupati di portate principali, proprio come questo arrosto di vitella al forno (qui la ricetta). Oggi vorremmo associare a quel secondo di Natale una squisita e semplicissima insalata di cavolo rosso. Ecco come cucinare perfettamente il cavolo rosso.

Indice dei contenuti

 Gli ingredienti

Ecco l’elenco degli ingredienti occorrenti:

a) 300 grammi di cavolo rosso;

b) un bicchiere di spremuta d’arancia;

c) mezzo bicchiere di spremuta di limone;

d) noce moscata e pepe;

e) sale.

La preparazione

Cucinare il cavolo rosso è semplice: di solito lo si inserisce in acqua salata bollente per qualche minuto. Poi lo si serve con altri ingredienti e di solito con un pò d’aceto.

Tuttavia, in questa maniera, facciamo perdere al cavolo rosso le sue caratteristiche e il suo gusto. Proprio per questo in pochi amano queste preparazioni. Far cuocere il cavolo è il modo migliore per farlo odiare a tutta la famiglia.

Oggi proviamo, quindi, qualcosa di diverso: un’insalata di cavolo rosso. Procediamo con ordine.

In primo luogo andremo a lavare per bene il cavolo. Meglio anche se lo lasciamo in ammollo per qualche minuto con acqua e sale, per non farlo scolorire. In seguito, lo tagliuzziamo finemente e iniziamo a condirlo con la spremuta d’arancia in una boule.

In seguito, mettiamo il succo del limone e mescoliamo. Condiamo, infine, con noce moscata, sale e pepe e via, è pronta!

Ecco spiegato, dunque, come cucinare perfettamente in cavolo rosso.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te