Ecco come cucinare la zucca al forno per ottenere un contorno ancora più gustoso e croccante

La zucca è una delle verdure più amate del mese di gennaio. Abbiamo già trattato come usarla per preparare un primo piatto adatto al pranzo della domenica o ad un’occasione speciale. Stavolta, ecco come cucinare la zucca al forno per ottenere un contorno ancora più gustoso e croccante.

Il segreto è non toglierle affatto la buccia, come siamo invece abituati a fare. Così, non solo le daremo più sapore, ma riusciremo anche a conservare degli importanti nutrienti che andrebbero altrimenti persi.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 fette di zucca;
  • 1 peperoncino fresco;
  • q.b. pepe, aglio in polvere, sale, rosmarino, salvia, olio extravergine di oliva.

Tutte le tipologie di zucca hanno la buccia edibile e cioè che può essere mangiata. L’importante è assicurarsi che sia ben pulita dai residui di terra. Tuttavia, in alcuni casi potrebbe avere un brutto sapore. Meglio non mangiare la buccia della Delica. Un esempio di varietà dalla buccia con un buon sapore e semplice da tagliare è la zucca Hokkaido, che ha un peculiare sapore di noce.

Anche i semi di questa verdura sono sempre commestibili. Insomma, quando la si mangia non si butta via proprio niente.

Ecco come cucinare la zucca al forno per ottenere un contorno ancora più gustoso e croccante

Il primo passo è eliminare i semi dalle fette di zucca, ma ovviamente lasciare la buccia. In seguito, prendere una leccarda e rivestirla di carta forno. Insaporire con sale, pepe, peperoncino, rosmarino e irrorarle con un filo di olio extravergine di oliva. Infine, cuocerla in forno ventilato preriscaldato a 200° fin quando, pungendola coi rebbi di una forchetta, non risulta abbastanza morbida. In genere, per arrivare a questo punto ci vuole poco più di mezz’ora di tempo. Durante gli ultimi cinque minuti, azionare la funzione del grill per farne gratinare la superficie. Alla fine, non resta che servirla ancora calda.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te