Ecco come cucinare i porri insieme alle patate per un primo piatto caldo perfetto per pranzi e cene invernali

La stagione fredda è perfetta per cimentarsi nella preparazione di piatti cremosi come zuppe o vellutate.

Perfette per sostituire i classici primi si tratta di ricette che vedono come protagonisti ingredienti molto semplici spesso già presenti in frigorifero.

Oltre a questo, le vellutate sono molto semplici da preparare e anche i meno esperti di cucina riusciranno a portare in tavola dei piatti perfetti.

Per preparare le vellutate potranno essere utilizzati ingredienti di stagione. In autunno sarà perfetta la zucca mentre durante l’inverno i protagonisti potranno essere porri e patate.

Per regalare più gusto ad una semplice vellutata porri e patate, poi, si potrà aggiungere anche del formaggio pecorino.

In pochi minuti riusciremo a portare in tavola un piatto pieno di gusto che convincerà proprio tutti. Ecco come cucinare i porri insieme alle patate per un primo piatto caldo perfetto per pranzi e cene invernali.

Ingredienti:

  • 600 grammi di porri;
  • 3 patate;
  • 800 ml di brodo vegetale;
  • 100 grammi di pecorino grattugiato;
  • 20 grammi di pecorino a scaglie;
  • timo, quanto basta;
  • olio Evo, quanto basta
  • sale, quanto basta;
  • pepe, quanto basta.

Ecco come cucinare i porri insieme alle patate per un primo piatto caldo perfetto per pranzi e cene invernali

Prima di iniziare la preparazione sarà necessario procedere con una accurata pulizia di porri e patate.

Pulire il porro eliminando la parte verde e tutti gli strati esterni. Passarlo sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali residui di terra e, in seguito, tagliarlo a rondelle.

A questo punto sarà ottimo lavare le patate, asciugare e tagliarle in quadratini. Mettere dell’olio in un tegame antiaderente e farlo scaldare qualche minuto prima di aggiungere il porro.

In seguito unire le patate e lasciarle cuocere a fiamma media per circa cinque minuti. Per evitare che brucino andranno girate di tanto in tanto utilizzando un cucchiaio in legno.

Aggiungere, poi, il brodo vegetale e il timo tritato lasciando cuocere il tutto per mezz’ora. Spolverare la vellutata con il pepe nero e un pizzico di sale continuando a mescolare. Si consiglia di non esagerare con il sale dal momento che il pecorino sarà già molto salato di suo.

Da ultimo sarà necessario servirsi di un frullatore in cui inserire il composto di patate e porri. Una volta ottenuta la vellutata sarà possibile scaldarla ulteriormente nel medesimo tegame utilizzato in precedenza.

A questo punto aggiungere il pecorino grattugiato e continuare la cottura fino a quando non sarà completamente sciolto.

Da ultimo, prima di servire la vellutata si potranno aggiungere delle scaglie di pecorino e del porro in rondella.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te