Ecco come cucinare i pesci tipici di agosto in maniera sfiziosa e succulenta

Non ci stancheremo mai di dire che mangiare prodotti di stagione è super consigliato. Fa bene alla salute ed anche al portafogli.

La stagionalità è un concetto molto ampio. Lo possiamo applicare a tanti cibi ed anche a vari ambiti della vita. Dal punto di vista alimentare non dobbiamo limitarci a pensare solo a frutta e verdura. Esiste infatti la stagionalità anche per il pesce. In estate il consumo di pesce aumenta in maniera considerevole. Probabilmente perché lo associamo al mare e alle vacanze. Vediamo allora cosa chiedere al pescivendolo nel mese di agosto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco come cucinare i pesci tipici di agosto in maniera sfiziosa e succulenta

Il pesce azzurro è il Re di agosto. Via libera quindi a sgombro, acciughe, sarde e alici. Tutte specie molto saporite, ricchissime di Omega 3 (gli acidi grassi buoni) e soprattutto che costano poco.

L’occasione ideale per portare in tavola una saporitissima pasta con le sarde.

Per gustare anche in inverno queste prelibatezze, questo è sicuramente il momento giusto per mettere sott’olio o sotto sale sarde, alici e acciughe. È un lavoro che richiede tempo e tanta pazienza. Tuttavia è una fatica che verrà ripagata. Gustare il sapore del mare a gennaio non ha prezzo!

Lo sgombro è il buon alleato di chi deve stare attento alla linea. È infatti eccellente sia alla griglia che al vapore. Ha un gusto deciso. Per alcuni un po’ forte. Per renderlo più delicato basta condirlo con un filo d’olio, qualche goccia di limone ed erbe aromatiche a piacere. Ottimo il prezzemolo. Il risultato è una vera prelibatezza.

Per proporre qualcosa di un po’ più particolare, si potrebbe invece far marinare per qualche ora il nostro pesce prima di procedere alla cottura. Per stare sul tradizionale, si può optare per la classica marinatura a base di olio (20 ml), aceto (200 ml), aglio e sale.

Un po’ diversa dal solito, ma raffinata e al tempo stesso gustosa, la marinatura fatta con aceto bianco, pepe nero e rosa in grani, sale e limone.

Facciamo una bella grigliata

L’estate è anche la stagione delle grigliate. Il mese di agosto ci viene incontro con pesci che si prestano in maniera eccellente per questo tipo di cottura. Il mese più estivo dell’anno è anche il periodo di tonno rosso, pesce spada e nasello. Tutti pesci carnosi perfetti per essere grigliati. Per chi si volesse cimentare coi fuochi, ecco i segreti dei grandi chef per cucinare un pesce alla griglia da leccarsi i baffi che lascerà a bocca aperta i nostri ospiti. Talvolta la cottura alla griglia può rendere le carni un po’ asciutte. Per risolvere il problema, perfetta con il pesce è la leggerissima “maionese light”.

Nonostante il caldo, per questi pesci, nessuno ci vieta di procedere con la tradizionale cottura in umido con sugo di pomodoro, olive, capperi e origano. Da gustare anche tiepida.

Ed infine concludiamo con la tradizionale cottura al forno

Ampia scelta anche per i più tradizionalisti che prediligono la classica cottura al forno. Dal pescivendolo, in agosto, troveremo anche orate, dentice, sogliole e triglie. Tutti perfetti per la cottura al cartoccio e al sale. Sublimi con delle gustose patate al forno e magari un delizioso sughetto a base di pomodoro.

Insomma, non c’è che l’imbarazzo della scelta! Ecco come cucinare i pesci tipici di agosto in maniera sfiziosa e succulenta.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te