Ecco come cucinare gli asparagi selvatici in padella con queste ricette veloci per un contorno o come antipasto

In questo periodo dell’anno è possibile trovare nei mercati e alimentari gli asparagi selvatici freschi, un frutto della Natura dal sapore unico.

Questi rustici germogli hanno un sentore amarognolo e intenso, se raccolti nel momento giusto, però, sono teneri e hanno un colore verde tendente al marroncino.

Solitamente, solo chi ha molta esperienza ed è pratico può raccoglierli tra frutteti e oliveti, mentre chi non ha competenze è meglio che li acquisti all’ingrosso o al dettaglio. Inoltre, esistono precise regole che disciplinano la raccolta di questo ortaggio, per tutelarlo al meglio.

Una volta portati a casa, se non dobbiamo cucinarli tutti e subito, potremo conservarli in frigo per circa una settimana, oppure in freezer per più tempo.

Un altro modo per mantenerli a lungo è realizzare delle conserve, come quelle sott’olio. Dopo averli sbollentati in acqua e aceto, e aver sterilizzato i barattoli, versiamo gli asparagi freddi insieme all’olio, peperoncino e aglio e sigilliamo.

Ecco come cucinare gli asparagi selvatici in padella con queste ricette veloci per un contorno o come antipasto

Nella versione sott’olio dovremo conservarli in luoghi asciutti e potremo sfruttarli per la preparazione di veloci bruschette o come semplice contorno. Ma oltre la classica preparazione in padella, è possibile arricchire i piatti e renderli unici con altri pochi ingredienti.

Per avere un gusto fresco, che si abbini bene sia ai secondi di carne che di pesce, realizziamo la ricetta con burro salato e limone.

Dopo avere pulito 700 grammi di asparagi, eliminando le parti più dure, sbollentiamoli leggermente. In una padella mettiamo circa 50 grammi di burro salato e saltiamo la verdura insieme al sale e qualche goccia di spremuta di limone.

A fuoco spento grattugiamo la scorza del limone bio e serviamo nel piatto da portata.

Più semplice è la variante con il pane raffermo sbriciolato e le mandorle dorate in padella, da aggiungere agli asparagi sbollentati e saltati con l’olio e l’aglio.

Altre 2 idee

Per ottenere un gusto ricco e invitante ecco come cucinare gli asparagi selvatici in padella con l’aggiunta di altre verdure fresche, ideale come antipasto, contorno o secondo.

Tagliamo circa 15 asparagi sbollentati, 2 pomodori, uno scalogno e un avocado a pezzetti. Mettiamoli all’interno di un’insalatiera e aggiungiamo delle foglie di basilico, capperi, sale, olio e qualche goccia di aceto, mescolando con cura. Serviamo, infine, con delle fette di pane tostato o direttamente sopra delle bruschette.

L’ultima ricetta per stupire in tavola è saltare delle rondelle di asparagi insieme all’aglio e frullare le parti scartate con dell’acqua potabile, da usare come fondo del piatto. Aggiungiamo direttamente sul piatto, sopra gli ortaggi, della ricotta fresca e del pane raffermo a tocchetti fritto.

Lettura consigliata

Più che bolliti o fritti, per avere carciofi morbidi e saporiti cuciniamoli in questo modo sfizioso che elimina l’amaro

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te