Ecco come conservare castagne grazie a questo trucchetto che ci ingolosirà tutti

Questo periodo dell’anno, dalla metà di ottobre a tutto il mese di novembre, è caratterizzato dalla raccolta delle castagne, amatissime anche dai più piccini.

Questo gustoso alimento si trova generalmente nei boschi ed è generalmente chiuso all’interno di ricci che possiamo facilmente trovare a terra.

Molti saranno già aperti, in caso contrario basterà aprirli e raccogliere le castagne in essi contenute, per essere buone dovranno però essere intatte.

Le castagne si prestano a diverse preparazioni, dolci e salate, per esempio potremo preparare questa gustosa crema utilizzando solo questo straordinario alimento.

Ecco come conservare castagne grazie a questo trucchetto che ci ingolosirà tutti

Spesso, quando andiamo a raccogliere le castagne torniamo a casa con il borsone pieno e vogliamo conservarle a lungo.

Invece di posizionarle nel freezer potremo utilizzarle per preparare una ricetta golosa da consumare o regalare ad amici e parenti per le feste di Natale.

In questo caso potremmo decorare con dei nastrini colorati i vasetti di vetro che utilizzeremo e che li renderanno speciali per l’occasione.

Questo è un periodo dove potremo conservare diversi prodotti di stagione in maniera gustosa come per esempio la zucca utilizzando questa geniale mossa.

Per questo metodo di conservazione delle castagne avremo bisogno di 200 ml di Cointreau dal sapore agrumato, 200ml di alcol a 95°, zucchero ed aromi.

Mescoliamo insieme gli alcolici in un contenitore capiente e aggiungiamo al suo interno anche la scorza di un’arancia e di un limone.

Facciamo riposare il tutto per alcune ore e intanto accendiamo il fuoco per mettere a bollire in una pentola capiente l’acqua con alcune foglie d’alloro.

Aggiungiamo ancora del sale grosso a piacimento e 2,5 kg di castagne e facciamole cuocere per circa dieci minuti.

Trascorso questo tempo spegniamo il fuoco, sbucciamole una alla volta e posizioniamole nei vasetti precedentemente sterilizzati.

Come riempire i nostri vasetti

Successivamente copriamole totalmente con dello zucchero a questo punto aggiungiamo l’alcol fino a riempimento dei vasetti, eliminando le scorze.

Dopo averli chiusi attentamente, scuotiamo i vasetti per far disciogliere completamente lo zucchero e capovolgiamoli.

Infine, avvolgiamoli in un canovaccio e mettiamoli a bollire per dieci minuti in una pentola colma d’acqua.

Passati i dieci minuti, dovremo attendere che si raffreddino per poi conservarli in un luogo asciutto, fresco e buio.

Dopo un mese, potremo gustarle servendole a tavola, anche per sorprendere i nostri ospiti in un’occasione speciale.

Ecco come conservare castagne grazie a questo trucchetto che ci ingolosirà tutti e che potremo avere sempre disponibile all’occorrenza.

Come consumarle

Le castagne preparate in questo modo sono perfette sia per essere gustate da sole, sia da accompagnare ad altri dolci come gelato o torta di mele.

Se vorremo provare una variante di questo dolce tipico della stagione, potremo preparare una torta di mele ricca di antiossidanti e vitamine grazie a questo ingrediente.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te