Ecco come conservare a lungo i limoni con questi 4 geniali trucchi della nonna

Spesso quando facciamo la spesa compriamo più cose di quante ne usiamo. Se si tratta di prodotti deperibili, questi potrebbero andare a male.

Sprecare è davvero un peccato e, quando possiamo, cerchiamo di evitarlo. Oggi vogliamo concentrarci sui limoni. Questo agrume amatissimo da tutti è molto utilizzato sia in cucina, sia nella cura della casa. Probabilmente ognuno di noi in questo momento ha almeno un limone nel frigorifero. Pertanto, ecco come conservare a lungo i limoni con questi 4 geniali trucchi della nonna.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Abbiamo già affrontato più volte l’argomento dando dei consigli su come conservare i cibi nel modo migliore.

Le conserve sono sempre un’ottima idea per conservare a lungo gli ortaggi. Ad esempio, ecco il segreto della nonna per conservare i fichi ed averli deliziosi per mesi.

Se non vogliamo realizzare delle conserve ma semplicemente prolungare la durata di alcuni cibi, possiamo conservarli usando dei piccoli trucchi. Vediamo come trattare il limone per non buttarne più via nemmeno uno.

Ecco come conservare a lungo i limoni con questi 4 geniali trucchi della nonna

Come molti di noi sanno, il sale ha il potere di conservare gli alimenti. Fin dai tempi antichi i popoli usavano il sale per conservare la carne ed altri cibi. Allo stesso modo possiamo utilizzarlo per i nostri limoni.

Procuriamoci una pirofila e cospargiamola con un po’ di sale. Aggiungiamo la scorza dei limoni che ci avanzano e mescoliamo il tutto con un cucchiaio di legno. Spremiamo il succo dei limoni e versiamolo sopra il sale e le scorze.

Mettiamo la pirofila in forno a 170 gradi per circa 20 minuti e facciamo raffreddare. In questo modo avremo creato un condimento perfetto per carni, insalate e contorni da conservare in frigorifero.

Ghiaccio

Il secondo metodo suggerito è quello del ghiaccio. Infatti, possiamo creare dei cubetti di ghiaccio al limone grattugiandone la scorza e spremendone il succo.

Dopo aver versato il tutto negli stampi per il ghiaccio potremo utilizzarli all’occorrenza per aromatizzare dei dolci o delle bevande.

Acqua

Se intendiamo conservare l’intero limone, dovremo usare l’acqua. Procuriamoci un contenitore e mettiamo al suo interno il nostro limone. Versiamo nel contenitore l’acqua necessaria a coprire completamente il limone.

Chiudiamo il contenitore e mettiamolo in frigorifero. Questo semplice trucchetto prolungherà di diversi giorni la vita del nostro agrume.

Se invece vogliamo conservare solo metà limone o una sua parte, dovremo mettere la parte tagliata in un piatto o in un bicchierino con dell’acqua. Ciò che importa è che la parte aperta del limone rimanga a bagno. In questo modo polpa e succo si conserveranno più a lungo.

Stuzzicadenti

Se abbiamo tagliato a metà un limone e non lo abbiamo spremuto completamente possiamo usare il metodo dello stuzzicadenti. Se riporremo il limone normalmente in frigorifero questo si asciugherà completamente. Quello che dovremo fare è, invece, usare 2 stuzzicadenti ed inserirli tra una metà e l’altra del limone ricomponendolo. Unirlo alla sua metà non spremuta, lasciando così poco spazio esposto all’aria impedirà che si asciughi velocemente.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te