Ecco come comportarsi se si deve lasciare il cane a qualcuno

L’estate è il periodo più complicato per i nostri amici a quattro zampe. Spesso non possiamo portarli con noi in vacanza, anche se ormai quasi tutte le strutture accettano gli animali. Non è solo un problema prettamente estivo, però. Può capitare di doverci allontanare da casa per uno o più giorni e non sapere cosa fare con il nostro amico pelosetto. Ecco come comportarsi se si deve lasciare il cane a qualcuno.

Il benessere del cane al primo posto

Esistono delle vere e proprie pensioni per animali, proprio per ovviare a questi problemi. Ma non sempre i padroni vogliono lasciare il proprio compagno di vita nelle mani di sconosciuti e non sempre ci si può permettere di pagare il soggiorno in queste strutture. E allora ci si affida a parenti e amici.

Prima di tutto, sarebbe meglio che il cane conoscesse già la persona alla quale vogliamo affidarlo. Questo riduce notevolmente lo stress a cui l’animale viene sottoposto. Scegliamo, però, una persona che abbia il tempo e la voglia di dedicarsi a lui e lo spazio necessario a farlo stare comodo.

Cerchiamo di ricreare quanto più possibile il suo ambiente e le sue abitudini. È vero che il cane si adatta molto facilmente ai cambiamenti, ma è bene farlo in maniera graduale, perché deve già accettare il fatto di non essere al fianco del suo padrone.

Attenzione se ci sono già altri animali in casa: questo potrebbe essere motivo di litigi e di un ulteriore tensione tra loro. L’ideale sarebbe fare una prova di uno o due giorni per vedere come va.

Ecco come comportarsi se si deve lasciare il cane a qualcuno

Prepariamo una lista di cose e abitudini per evitare di dimenticare qualcosa e per permettere al padrone affidatario di conoscere quanto più possibile il nuovo amico. Importantissimo è anche metterlo a conoscenza di eventuali patologie o anche paure di cui soffre l’animale.

Raduniamo le sue cose e portiamole nella nuova casa: questo aiuterà l’animale a sentirsi a casa propria ed a proprio agio.

E soprattutto ricordiamoci che il nostro amico non si dimenticherà di noi: al nostro ritorno farà forse un po’ l’offeso, ma sarà felice di rivederci nonostante tutto.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te