Ecco come comportarsi per non commettere errori quando si viene fermati dalle Forze dell’Ordine

Mentre si passeggia o, più frequentemente, mentre si è alla guida può accadere di essere fermati dalle Forze dell’Ordine per un controllo.

Quando questo accade è molto importante cercare di mantenere la calma e non farsi prendere dal panico. Mostrarsi nervosi agli agenti potrebbe insospettirli, se non si ha nulla da nascondere non si ha alcun motivo per agitarsi.

Ecco come comportarsi per non commettere errori quando si viene fermati dalle Forze dell’Ordine.

Identificazione di chi passeggia

L’agente di Polizia può fermare un soggetto per strada chiedendogli di identificarsi. In questo caso sarà fondamentale fornirgli le proprie generalità (nome, cognome, residenza) ma non potrà essere richiesto materialmente il documento.

Infatti, quando si passeggia, non è necessario avere con sé i documenti identificativi. Al termine del controllo, prima di allontanarsi, bisognerà chiedere se si è liberi di andare.

Se gli agenti, dopo avere chiesto le generalità, fanno altre domande non si sarà obbligati a rispondere. Per legge, infatti, l’unica domanda a cui bisogna rispondere è quella riguardo le generalità.

Se l’agente è in borghese dovrà identificarsi mostrando il tesserino, in caso contrario non si sarà tenuti a seguire i suoi ordini.

Identificazione di chi è alla guida

Le luci blu e la paletta sono l’incubo degli automobilisti, il segno che si verrà fermati.

Quando si viene fermati alla guida bisognerà accostare con celerità il veicolo in modo da non intralciare il traffico. Dopo avere accostato non si dovrà uscire dall’autovettura ma andranno seguite le indicazioni degli agenti.

La richiesta che viene fatta è quella di mostrare libretto, patente e, in alcuni casi, il documento dell’assicurazione.

Come nel caso precedente, non si sarà tenuti a rispondere a domande diverse da quelle legate alle generalità.

Le Forze dell’Ordine hanno la possibilità di effettuare una perquisizione del veicolo nel caso in cui si sospetti la presenza di sostanze stupefacenti o di armi.

Anche in questo caso bisognerà dimostrarsi collaborativi con gli agenti nonostante non si abbia diritto a un avvocato, a meno che questo sia immediatamente reperibile.

L’ispezione potrà anche essere effettuata per controllare che il veicolo sia in regola per poter circolare.

Denaro

Se un agente chiede denaro bisognerà insospettirsi. Infatti non è prevista la richiesta di denaro contante in cambio di un servizio o di un favore.

A parte alcune rare eccezioni le multe dovranno essere pagate con bollettino postale, bonifico o modello F24, non direttamente all’agente.

Infatti coloro che chiedono denaro contante si macchieranno di un reato.

Per approfondimenti su come comportarsi per non commettere errori quando si viene fermati dalle Forze dell’Ordine si consiglia la lettura di questo articolo.

 

Consigliati per te