Ecco come come salvare la propria azienda

Quando le vendite iniziano a calare e il fatturato aziendale diminuisce si rendono necessarie scelte drastiche. La prima scelta dell’imprenditore risiede nella riduzione delle spese per cercare di equilibrare i conti.

Tale scelta permette all’azienda di evitare che si ritrovi di fronte ad una crisi di liquidità più o meno grave con tutto quello che ne consegue. Solo che spesso ci si ritrova a tagliare spese che, invece, dovrebbero continuare ad essere sostenute.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Come salvare la propria azienda? Si rimane immobili quando si tratta di tagliare costi che potrebbero essere ridotti con lunghe trattative con i fornitori.

Strategie di lungo termine

Manca la visione di lungo periodo che non permette di pensare che un euro di oggi si trasformerà in  un’entrata crescente futura mettendo in salvo ciò che hai di più caro.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Una strategia di riduzione dei costi di medio periodo deve prevedere un intervento sui costi variabili. Tale strategia è uno dei modi più efficaci per aumentare i margini a partire dai costi.

Aumentare i margini è l’unico modo per liberare l’azienda dai debiti e migliorare il cashflow.

Altre strade prevedono l’intervento diretto sul debito tramite accordi di saldo e stralcio con i fornitori per risanare i conti disastrati. Utile anche rinegoziare i piani di pagamento rateali che possono essere portati a termine.

Non cercare vendetta

Spesso nei rapporti in difficoltà con le banche molti imprenditori cercano una sorta di rivalsa decidendo di fare causa quando hanno difficoltà economiche. Come salvare la propria azienda? Non cercare rivincite, meglio trovare una soluzione per raggiungere gli accordi di cui hai bisogno

Questo perché l’obiettivo dell’imprenditore non è quello di recuperare i soldi e smettere di lavorare, ma di continuare a mandare avanti la sua azienda. Il rapporto tra banca e imprese non è più quello sperimentato dai nostri padri o dai nostri nonni.

Il direttore non ha più l’autonomia dei tempi passati e le decisioni sono oramai guidate da solidi modelli statistici.

Consigliati per te