Ecco 7 modi per sostituire la carta da forno in cucina e 2 errori da non fare

La carta da forno in cucina è utilissima. La usiamo per non incrostare eccessivamente le pentole, per evitare che le nostre preparazioni si attacchino e anche per non usare grassi di cottura. Una vera rivoluzione in cucina a cui ci siamo abituati e di cui non possiamo fare a meno. A volte, tuttavia, ci capita di non averla a disposizione perché magari ci è finita e abbiamo dimenticato di ricomprarla. Oppure abbiamo deciso di non usarla più per una scelta antispreco. Qualunque sia il motivo, vediamo cosa fare.

Rimedi antispreco

Se abbiamo deciso di fare a meno della carta da forno, consideriamo innanzitutto alcune soluzioni che richiedono l’uso di alcune tipologie di tegami. Dovremmo avere a disposizione in casa o acquistare delle teglie da forno di materiale antiaderente. In questo caso, la carta da forno risulterà del tutto superflua perché, come nel caso di padelle per la cottura sui fornelli, gli alimenti non si attaccheranno. Alternativa altrettanto interessante è l’uso di tappetini in silicone da disporre sul fondo della teglia. A fine cottura sarà sufficiente lavarli per riutilizzarli più volte.

Anche gli stampi in silicone possono essere largamente usati soprattutto nella preparazione di dolci. Non sarà necessario ungerli, assicurano una cottura uniforme e possono essere lavati e riutilizzati. Però, al momento dell’acquisto è importante verificare se il silicone è al 100% oppure se contiene filler, cioè sostanze di riempimento che potrebbero risultare nocive. Dobbiamo controllare la presenza del marchio CE.

Ecco 7 modi per sostituire la carta da forno in cucina e 2 errori da non fare

Se invece dobbiamo far fronte a un’emergenza, ci sono delle soluzioni per risolvere il problema al volo. Alcune volte possiamo non usare nulla. Se stiamo preparando un timballo, sarà sufficiente spalmare della besciamella sul fondo e lungo le pareti della teglia per un risultato assicurato. Per cuocere in forno verdure, carne o pesce, sarà sufficiente ungere con olio extravergine di oliva il tegame. Eventualmente possiamo usare un pennello da cucina sia per non esagerare con l’olio sia per distribuirlo in maniera uniforme. In alternativa all’olio si potrebbe ricoprire il fondo del tegame di sale e spezie e poi appoggiarvi sopra il pesce o la carne da cucinare.

Possiamo ricorrere ai classici rimedi della nonna che si usavano quando la carta da forno non c’era ed erano ugualmente efficaci. Come usare il burro e la farina. Basterà prelevare un pezzetto di burro e passarlo sul fondo e lungo le pareti dello stampo senza tralasciare gli angoli. Poi bisognerà versare nello stampo qualche cucchiaiata di farina e, scuotendo lo stampo, farla aderire a tutta la superficie. Infine, capovolgere lo stampo per togliere la farina in eccesso. Questo sistema funziona molto bene con le torte e i dolci in generale. Ecco 7 modi per sostituire la carta da forno e non avere problemi in cucina.

Bisognerebbe invece evitare di usare la carta stagnola, che potrebbe rompersi e rimanere in parte attaccata agli alimenti, oppure di usare una carta qualsiasi che potrebbe compromettere la riuscita del piatto.

Lettura consigliata

Questo ortaggio di stagione ricco di vitamina A e amico della vista renderebbe i capelli morbidi e luminosi ed è ottimo cucinato così

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te