Ecco 3 trucchi per fare il pane a casa all’antica e fragrante come in panetteria

Fare il pane in casa richiede essenzialmente due fattori. Il primo è il tempo, dato che tra la preparazione dell’impasto, il tempo cdi cottura in forno e il servizio passano ore. Il secondo elemento è sicuramente l’amore, visto che fare il pane è un atto di amore verso tutti gli altri componenti della famiglia.

Dal lockdown in poi abbiamo quasi tutti cominciato a prepararci le pietanze a casa. Tra tutte le pietanze la più gettonata è stata sicuramente la pizza. Quando la prepariamo, però, dobbiamo fare attenzione, perché con questo ingrediente sbagliato possiamo buttare via la pizza fatta in casa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Per il pane ci sono invece tre regole o trucchi da seguire. Non sono né complessi né lunghi, ma vanno seguito bene. Infatti, ecco 3 trucchi per fare il pane a casa all’antica e fragrante come in panetteria.

Usare solo il lievito di birra

Il primo accorgimento è quello di usare unicamente il lievito di birra. Se vogliamo fare il pane seguendo la ricetta originale e tradizionale, sarebbe meglio usare il lievito di birra secco ed evitare tutte le altre tipologie.

Inoltre, questo lievito di birra secco va mescolato in acqua necessariamente tiepida con un piccolo cucchiaino di zucchero. Vediamo che il lievito è pronto quando, dopo aver mescolato per un po’, noteremo delle bollicine sulla superficie.

Ecco 3 trucchi per fare il pane a casa all’antica e fragrante come in panetteria

Il secondo trucco riguarda la modalità con cui facciamo lievitare l’impasto. Naturalmente, abbiamo dovuto scegliere un tipo di farina corretto, ovvero i più indicati sono il tipo 1 o il tipo 2. L’impasto deve anche essere molto rapido per almeno quindici minuti. Il trucco non è comprarsi un’impastatrice, ma usare le nostre mani con costanza e velocità.

Arrivati al momento della lievitazione, ricordiamoci di coprire l’impasto con uno strofinaccio. Alcuni usano una padella al contrario, altri ancora anche delle grandi scodelle. L’importante è coprire per bene l’impasto, cercando di impedire alla luce di passare. Di solito, servono almeno due ore, ma possiamo sempre andare a controllare.

Il terzo trucco è preparare per bene il forno. Sarebbe un gravissimo errore mettere l’impasto del pane che abbiamo tagliato direttamente in forno mentre ancora si scalda. Infatti, dobbiamo assolutamente già accendere il forno mentre aspettiamo che il pane lieviti almeno per una seconda volta.

Se abbiamo un forno ventilato va bene comunque e dobbiamo impostare una temperatura di 200 gradi per una cottura uniforme del pane. Il trucco per non farlo seccare in cottura è quello di mettere una ciotolina piena d’acqua nella parte inferiore del forno. Naturalmente, la ciotola deve essere di alluminio, serve per mantenere un’umidità costante.

Approfondimento

Chi ama o cucina la pizza a casa deve assolutamente sapere questa importantissima cosa

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te