Ecco 3 ricette squisite, veloci e geniali per riciclare il cioccolato della calza della Befana e fare felici grandi e piccini

Siamo arrivati alla fine delle festività natalizie ed è giunto il momento di iniziare a rimettere in ordine la dispensa. Purtroppo, però, non è così facile come credevamo. La casa è, infatti, invasa da spumanti, panettoni e dolci vari avanzati. Gli ultimi, in ordine di tempo, sono quelli arrivati con la calza della Befana. Evitiamo di commettere l’errore di buttarli o di abbandonarli in un angolo. Ecco 3 ricette squisite, veloci e geniali per riciclare il cioccolato della calza della Befana e fare felici grandi e piccini. Riusciremo facilmente a ridurre gli sprechi. E magari troveremo un dolce da inserire nel nostro ricettario di specialità.

Ecco 3 ricette squisite, veloci e geniali per riciclare il cioccolato della calza della Befana e fare felici grandi e piccini

Queste ricette ci permetteranno di riciclare non solo il cioccolato, ma anche il carbone dolce e le barrette. Per la prima ricetta, prendiamo 3 etti di farina 00, 1 etto di zucchero, 1 etto di carbone dolce e 150 grammi di cioccolato. Aggiungiamo anche un uovo, 40 grammi di cacao amaro, 10 ml di latte e 50 ml di olio d’oliva.

Mischiamo tutti gli ingredienti secchi in una ciotola. Prendiamone un’altra e mescoliamo quelli liquidi. Non ci resta che unirli in una ciotola più grande e mischiarli con una frusta. Aggiungiamo il cioccolato della calza tritato e riempiamo degli stampi per muffin. Un quarto d’ora in forno a 180 gradi e la merenda per la famiglia è pronta.

La treccia dolce con barrette

Abbiamo due o tre barrette di cioccolato e non sappiamo cosa farne? È il momento di dare spazio alla fantasia e creare un gustosissimo dolce multi-cioccolato. Per prepararlo ci serviranno soltanto delle barrette di gusti diversi, un rotolo di sfoglia da cucina, dello zucchero semolato e un tuorlo d’uovo.

Prendiamo la sfoglia, possibilmente rotonda, e srotoliamola sopra un foglio di carta forno. Piazziamo nel centro le barrette e ritagliamo delle striscioline di sfoglia dai bordi. Arrotoliamo il tutto e mettiamo sopra le striscioline. Facciamo riposare in frigo per un quarto d’ora e poi spennelliamo con il tuorlo d’uovo e spolveriamo con lo zucchero. Mettiamo in forno a 180 gradi ventilato per 20 minuti e il gioco è fatto.

I brownies di carbone, nocciole e cioccolato

Per l’ultima ricetta di riciclo dei dolcetti della calza dovremmo prenderci mezz’ora di tempo. Ma ne vale davvero la pena. Prendiamo 50 grammi del solito carbone dolce, 150 grammi di cioccolato fondente avanzato e 50 grammi di nocciole. Ai “reduci” della calza aggiungiamo 1 etto di farina 00, 80 grammi di burro, 100 di zucchero e due uova.

Prendiamo due pentolini e facciamo sciogliere burro e cioccolato fondente. Proseguiamo sbattendo le uova e mischiandole con lo zucchero e la farina. Non ci resta che amalgamare tutti gli ingredienti, aggiungere le nocciole tritate e versare il composto in una teglia rettangolare. Inforniamo per mezz’ora a 180 gradi, togliamo il dolce mentre è ancora tiepido e ritagliamo i brownies. Non appena si raffreddano, possiamo iniziare a mangiarli.

Approfondimento

Smettiamo di buttare il panettone avanzato perché con soli 4 ingredienti possiamo trasformarlo in un capolavoro che farà impazzire tutti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te