Ecco 2 ricette per fare il latte condensato in casa con solo 3 ingredienti

Il latte condensato è utilizzato davvero in tantissimi ricette. In particolare nella produzione di dolci e per sostituire alcuni ingredienti. I più popolari sono uova e latte, ma anche burro e zucchero. Possiamo, inoltre, utilizzarlo nella guarnizione di altri dessert o in colazioni gustose, come, ad esempio, pancake e crepes. Infine, abbiamo la possibilità di utilizzarlo per fare il gelato, perfetto in questi mesi caldi.

Insomma, il latte condensato è davvero un alleato formidabile, ma potremmo preoccuparci dei componenti di quello industriale. Non spaventiamoci, perché il latte condensato è facile anche da fare in casa. Possiamo utilizzarlo per molte ricette, anche per il gelato.

Ecco 2 ricette per fare il latte condensato in casa, di cui una completamente vegana.

La ricetta classica

Abbiamo bisogno di solo tre ingredienti per la prima ricetta:

  • 200 ml di latte;
  • 200 ml di zucchero a velo;
  • 50 gr di burro.

Il procedimento è davvero semplicissimo. Ci basterà versare il burro in un pentolino e farlo sciogliere. Poi aggiungiamo latte e zucchero a velo e mescoliamo continuamente. Aspettiamo che arrivi a bollire e cuociamolo per circa 15 minuti. Mescoliamo costantemente, poiché piano piano il composto comincerà ad addensarsi. Infine, quando sarà diventato una crema omogenea e morbida, spegniamo il fuoco. Il nostro latte condensato è ora pronto e basterà metterlo in dei barattoli.

Il latte condensato si può conservare per circa quattro giorni, ma non è possibile conservarlo. Se riusciamo a metterlo in un barattolo sotto vuoto, possiamo conservarlo anche per un mese al chiuso.

Ecco 2 ricette per fare il latte condensato in casa con solo 3 ingredienti

La seconda ricetta è, invece, una variante totalmente vegana. Anche per questa ricetta gli ingredienti sono pochissimi:

  • 200 ml di latte di soia;
  • 200 gr di zucchero a velo;
  • 1 cucchiaino di maizena;
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia.

In un pentolino aggiungiamo lo zucchero a velo e l’amido di mais, mescolandoli bene. Poi aggiungiamo il latte di soia, questa volta mescolando energeticamente con una frusta. Questo per evitare che si formino grumi. Aggiungiamo poi l’estratto di vaniglia al nostro composto e mischiamo.

Passiamo alla cottura, mettendo il pentolino sul fuoco e portiamo a ebollizione. Facciamo cuocere per circa 10 minuti, sempre mescolando in modo che non si attacchi al fondo. Il composto si addenserà piano piano, creando una crema come la versione precedente. Quando la consistenza sarà sufficientemente densa, il nostro latte vegano sarà pronto.

Per questa versione, possiamo utilizzare diversi tipi di latte vegetale, come mandorle o avena. Il gusto, ovviamente, cambierà tra una ricetta e l’altra, ma sono tutte molto sfiziose.

Lettura consigliata

2 ricette per fare il porridge freddo con l’avena senza cottura e senza latte

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te