È una perfetta combinazione di arte e natura questa città a due passi dall’Italia eletta capitale verde del 2022

Nella maggior parte della penisola, questa prima settimana di primavera ha regalato un’entusiasmate ondata di sole, alimentando la voglia di fare weekend fuori porta.

Complici le offerte che facilmente si trovano sui vari siti di viaggio e il potenziamento di alcuni interessanti collegamenti, la voglia di partire è tanta.

Certo, in Italia abbiamo una considerevole varietà di opzioni da considerare per evadere un po’ dalla noiosa e abitudinaria routine.

Per chi vuole godere a pieno dello spirito primaverile sarà sufficiente prenotare un biglietto a dir poco economico per visitare queste oasi artistiche e naturali.

Chi invece preferisce il fascino delle città d’arte, considerando che d’estate sono solitamente invivibili per il troppo caldo, non dovrebbe sottovalutare la mirabolante Bologna.

Tuttavia, c’è anche chi, pur non disdegnando tutte le bellezze che la nostra penisola ha da offrire, già sogna una piccola fuga all’estero.

A tal proposito, pochi sanno che a due passi dall’Italia si trova questa città che ha recentemente ottenuto il titolo di capitale verde del 2022 ed è una perfetta combinazione di arte e natura.

Comodamente raggiungibile in treno, ma anche in macchina, si trova poco distante dai confini nazionali, in territorio francese, e più precisamente nella regione del Rodano.

Conosciuta anche come la Capitale delle Alpi francesi, Grenoble si distingue per essere una grande città, ma circondata da un’invidiabile cornice naturalistica.

Questo non è, però, il solo motivo che ha spinto l’apposita commissione a dichiararla Capitale verde.

È una perfetta combinazione di arte e natura questa città a due passi dall’Italia eletta capitale verde del 2022

In particolare, hanno preso in esame il piano di transizione ecologica della città, distintasi per l’impegno a ridurre l’inquinamento e salvaguardare la biodiversità.

Ad esempio, in città non si possono superare i 30 km/h e ci sono molti spazi verdi come parchi o piste ciclabili.

Visti i presupposti, potremmo dedurre che Grenoble goda di un buon tasso di vivibilità, oltre a ospitare alcune attrazioni turistiche di grande valore.

Tra queste, svariati musei e la funivia, con cabine a forma di bolla, che collega la città alla cima della collina Bastille, offrendo vedute mozzafiato.

È bene comunque ricordare che anche alcune città nostrane sono state premiate dal New York Times sempre sulla base di meriti in materia ambientale.

Un’ottima alternativa per scoprire nuovi itinerari per tutti coloro che sono meno avventurosi e non hanno voglia di andare all’estero.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te