blank

È un grande errore buttare questi materiali senza sapere del loro riciclo più economico

Tutti desiderano un meraviglioso giardino ricco di piante colorate. Coltivarne qualcuna non influisce troppo sul portafogli, ma creare un intero giardino fiorito implica un costo molto più alto. La Redazione di ProiezionidiBorsa ha la soluzione più economica ed ecologica che esista. Polistirolo, rotoli di carta o vasetti dello yogurt: ecco spiegato perché è un grande errore buttare questi materiali senza sapere del loro riciclo più economico.

Coltivare in modo sostenibile

Fare giardinaggio in modo ecologico è il miglior modo di abbellire il giardino o l’interno di un’abitazione. La Redazione aveva già spiegato, in questo precedente articolo, come riciclare le banane troppo mature e i rotoli di carta igienica.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Oggi spiegherà come creare un semenzaio partendo da materiali di riciclo, che tutti gettano direttamente in pattumiera. Il risultato sarà un giardino colmo di piante e fiori e un importante aiuto ecologico per l’ambiente. Alcuni di questi materiali costituiranno un riciclo davvero sorprendente. Ma, prima, ecco quelli di uso più comune.

I rotoli di carta

I rotoli della carta esaurita sono il modo migliore per realizzare un semenzaio per le piante. Questo materiale è completamente biodegradabile e facilita di molto la coltivazione dei fiori e il loro travaso in un contenitore più grande. La carta resta sufficientemente umida quando inserita nel terreno e semplifica la formazione delle radici.

I contenitori in carta delle uova

È un grande errore buttare questi materiali senza sapere del loro riciclo più economico nella piantagione. Questi materiali consentono di avere bellissime piante fiorite, ma anche erbe aromatiche o piante agrumate derivanti dalla nascita per talee. Per far questo è possibile usare anche i cartoni delle uova, che possiedono già comode fessure per piantare i semi. Ma esistono altri sorprendenti materiali di riciclo.

I vasetti dello yogurt

Anche i vasetti in plastica dello yogurt rappresentano un ottimo materiale di riciclo. Non servirà assolutamente forarli e neppure lavarli. Questo perché i residui di yogurt sono anche un ottimo fertilizzante naturale. Ovviamente bisognerà però trapiantare la piccola piantina dopo qualche tempo e smaltire il vasetto, non essendo la plastica biodegradabile come il cartone.

I bicchieri di plastica

Lo stesso discorso vale anche per i bicchieri di plastica usati. Anche questi rappresentano ottimi contenitori per la crescita delle piantine partendo dai semi.

Contenitori in polistirolo

In ultimo, un materiale che poco spesso è oggetto di riciclo. Si tratta dei contenitori in polistirolo, ottimi per contenere tutte le piantine conservate nei materiali prima descritti. Questo è un ottimo isolante, perfetto per preservare le piante appena nate.

Consigliati per te