È tempo di dire addio alla muffa e alla condensa dei mesi invernali grazie a questi rimedi pratici ed economici

Finalmente anche la coda dell’inverno sta pian piano lasciando spazio a temperature più consone al periodo primaverile. Le giornate si allungano ed è tempo di “svecchiare” gli ambienti di casa, finora serrati per proteggere le stanze dal rigido inverno.
Come ogni anno, pioggia, freddo e umidità hanno agevolato la comparsa di muffa e condensa su pareti, tessuti e tappezzeria.

Più volte la Redazione ha segnalato rimedi e trucchi per sconfiggere la muffa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

A tal proposito, vi suggeriamo ben due diversi articoli, in cui si è approfondita l’annosa problematica:

a) “Chi ha la muffa in casa e vuole eliminarla dovrebbe conoscere queste informazioni utili”, cliccando QUI.
b) “Attenzione a questi 3 errori banali ma molto comuni che aumentano l’umidità in casa invece di eliminarla”. Per leggere cliccare in questo punto.

La lettura dei due testi suggeriti, permetterà di conoscere nel dettaglio non solo il fenomeno della muffa ma anche di evitare quegli errori comuni che ne aumentano la diffusione.

A questo punto, però, è tempo di dire addio alla muffa e alla condensa dei mesi invernali grazie a questi rimedi pratici ed economici.

I rimedi

In commercio esistono tantissimi prodotti antimuffa, alcuni anche molto efficaci. Tuttavia, non tutti li preferiscono in quanto prodotti chimici. Dunque, per chi ama i rimedi naturali, ecco alcuni trucchi altrettanto validi da provare assolutamente.

Partiamo dalla muffa formata su tessuti. Il rimedio più comune è quello di creare una miscela con succo di limone e sale fino.
Basterà far sciogliere un cucchiaino di sale in un mezzo litro di succo di limone. Mescolare e versare direttamente sulla macchia. Lasciare agire per 10 minuti e poi lavare normalmente.
Per la tappezzeria, invece, si consiglia alcool denaturato e acqua. In mezzo litro di alcool denaturato versare una tazza d’acqua. Mescolare e immergere uno straccio pulito nella miscela. Con il panno strofinare sulla macchia.
Lasciar agire per 10 minuti e lavare con molta acqua. Infine, asciugare bene la tappezzeria, altrimenti il rischio è che si crei un alone fastidioso.

Pareti, porte e infissi

L’ostacolo più grande da rimuovere, nella maggior parte dei casi, è la muffa che compare sulle pareti e in prossimità di balconi e finestre.
Un metodo molto consigliato dagli esperti è quello composto da due cucchiai di bicarbonato di sodio, due cucchiai di sale, due cucchiai di acqua ossigenata, mescolati in 700 ml di acqua. Inserire la miscela in uno spruzzino e nebulizzare sulle macchie di muffa. Lasciare agire per 40 minuti e risciacquare con un panno umido.
Per porte ed infissi, invece, una miscela di un litro d’acqua demineralizzata e 30 ml di aceto di vino. Inserire in uno spruzzino e nebulizzate la soluzione sulle macchie visibili di muffa ad una distanza di massimo 10 cm. Far agire per 15 minuti e risciacquate con abbondante acqua.

Se “È tempo di dire addio alla muffa e alla condensa dei mesi invernali grazie a questi rimedi pratici ed economici” è stato utile ai Lettori, si consiglia anche questo articolo “Umidità e muffa, quando è un problema della casa e quando è colpa di chi ci abita?”.

Consigliati per te