È sorprendente scoprire quanto tempo serva al nostro cervello per innamorarsi 

Sin da bambini ci hanno parlato d’amore e quasi tutti noi siamo cresciuti a suon di storie e problemi di cuore. Come non pensare a tutti quei cartoni animati incredibilmente romantici che hanno segnato i nostri pomeriggi dopo la scuola. Film trasmessi sia al cinema che sul piccolo schermo, ecco che la nostra infanzia, e forse tutta la nostra vita, si è incentrata sull’amore.

Che sia a prima vista o che nasca dopo una lunga conoscenza, c’è una cosa che non desta più alcun dubbio: si tratta di chimica. Se prima si credeva che fosse una questione prettamente emotiva, oggi sappiamo che l’amore è frutto di vari elementi che interagiscono tra loro. L’attrazione fisica è certamente fondamentale, ma non basta. Il primo sguardo con la persona amata, infatti, va ben oltre un bel fisico. A questo proposito, vediamo cosa succede al nostro cervello quando incontriamo la persona che ci piace.

È sorprendente scoprire quanto tempo serva al nostro cervello per innamorarsi

Non solo il cuore che batte, ma entrano in gioco tantissimi fattori che ci “sconvolgono” totalmente la testa. Quando vediamo la persona amata, si scatena una tempesta ormonale che ci porta ad uno stato simile all’euforia. Ecco perché in questi casi ci sentiamo più allegri e allo stesso tempo agitati.

Ma c’è una cosa che gli esperti hanno scoperto e riguarda il tempo necessario per innamorarsi di qualcuno. Uno studio pubblicato sulla rivista The Journal of sexual medicine ha dimostrato che serve esattamente un quinto di secondo. Proprio così, un quinto di secondo per innamorarsi. Un tempo da record se pensiamo che di solito passano mesi e mesi prima che due innamorati dichiarino il loro amore reciproco.

Travolgente ed entusiasmante al punto da perdere la testa, attenzione però ad un dettaglio da non sottovalutare. Vediamo di che si tratta.

Come mantenere la fiamma ardente

Se è facile innamorarsi, non lo è altrettanto tenere acceso il fuoco della passione. I famosi “primi tempi”, infatti, non tardano a svanire come cenere al vento. Ecco perché l’importante non è tanto far scattare la scintilla, ma far sì che la storia duri. Questa è quella fase in cui si passa dall’innamoramento all’amore vero, un passaggio delicato e non sempre facile e immediato.

Una coppia ha bisogno di fiducia reciproca, di intesa e di passione. Facile elencare tutte queste cose, un po’ meno metterle in pratica. Quando, però, il sentimento è vero, allora tutto verrà da sé e si supereranno insieme anche le sfide più difficili. È sorprendente scoprire quanto tempo serva al nostro cervello per innamorarsi, ma attenzione a mantenere la fiamma ardente anche dopo la prima scintilla.

Consigliati per te