È scoppiata la cardigan mania per apparire più magri

Dopo una settimana di cenoni, invece che di ballo e di sci, ci ritroviamo con la pancia di San Silvestro. Dunque, non c’è niente di meglio di un lungo e strategico cardigan per coprire gli eccessi alimentari di fine anno. Ecco quali modelli scegliere durante la dieta del dopo-Befana. E come portarli, con l’aiuto degli Esperti di Moda di ProiezionidiBorsa.

Il cardigan è un pezzo “militare”

È scoppiata la cardigan mania per apparire più magri. I modelli più in voga sono sia quelli vintage lunghi ed eleganti, sia quelli a maglia grossa o con maniche extra. Perfetti per difendersi dal freddo, con tasche doppie o semplici. Questo pezzo di abbigliamento, assolutamente leggendario, fu inventato dal James Brudenell, settimo Conte di Cardigan. Era al servizio di sua Maestà durante la guerra di Crimea.

È scoppiata la cardigan mania per apparire più magri

Il cardigan dimagrante in versione 2020 deve essere fatto di materiali preziosissimi e risultare super caldo. Chi ama i ricami vintage può scegliere quelli coi bottoni dorati. I modelli a maglia grossa sono perfetti con un paio di jeans e le sneakers.

Il pezzo classico in cashmere lo vediamo passare insieme ai cuissard in pelle. Ma non illudiamoci: quelli indossati dalle star di tutto il mondo, quando escono di casa con l’aria pigra, non sono affatto a buon mercato. Sono realizzati in cashmere purissimo e quando costano poco si parte da 2.800 euro.

Quando il cardigan diventa un cappotto

Nelle rare giornate di sole, a fine inverno, il cardigan taglia maxi potrà sostituire il cappotto. Dunque, ai prossimi saldi, accaparriamocelo. Nei modelli più classici il cardigan si allunga fino a ginocchio e ostenta una elegante manica a lanterna.

Per le occasioni più sportive, ecco il modello a vestaglia con cintura da annodare in vita. Superglam il cardigan con frange e stampa geometrica ispirata ai pellerossa o ai lapponi, specie se ci si reca a una cena in stile boreale.

Il cardigan per lui in 5 versioni

La cardigan mania ha contagiato anche l’uomo. Se è sovrappeso lo porta lungo, oversize, con i jeans e il dolcevita. Oppure appena sotto i fianchi, a sacco, con tasche interne e cappuccio.

Il cardigan classico color cammello viene lasciato in città insieme a quello liscio slim fit, che si porta con la giacca sportiva. Quando si va in montagna, infatti, si mettono in valigia alcuni pezzi molto ponderati. O il cardigan di maglia in stile norvegese, con decori da ghiacciaio.

O il cardigan termico, pesante: a coste, con collo a listino. O ancora quello spesso, morbidissimo e avvolgente, con scollo a V, grossi bottoni o alamari in cuoio e motivi incrociati di trecce.

 

Consigliati per te