È questo il tumore silenzioso che colpisce sempre più persone oltre i 50

Il tumore è una delle patologie più diffuse e letali al mondo e nel nostro paese. I più diffusi sono al colon e al seno, ma sfortunatamente la lista di parti del corpo colpite è ancora lunga. Alcuni tipi di cancro sono più rari o aggressivi di altri. Per questo è importante intervenire con prevenzione e conoscenza diffusa dei sintomi. Ma se non ci fossero sintomi? Esiste infatti una tipologia senza sintomi specifici e che quindi viene individuato spesso troppo tardi. È questo il tumore silenzioso che colpisce sempre più persone oltre i 50. Infatti il cambiamento del nostro stile di vita favorisce l’aumentare dei casi di questa malattia di anno in anno. L’AIRC ha divulgato i numeri e sono a dir poco allarmanti.

È questo il tumore silenzioso che colpisce sempre più persone oltre i 50

Nel 2017 ci sono stati 13.000 nuovi casi di questo tumore silenzioso nel nostro paese. Ciò corrisponde a circa il 4% dei casi diagnosticati ogni anno. I numeri però sono in continua crescita. Infatti i nuovi casi erano solo 8.602 nel 2002 rappresentando quindi un aumento del 59%.

Questa crescita esponenziale è dovuta al nostro stile di vita. La nostra dieta infatti è sempre più lontana da quella mediterranea e abbiamo delle abitudini sempre più sedentarie. A risentirne è tutto il nostro corpo, compreso il pancreas. Ed è proprio questo l’organo colpito da questo tumore silenzioso. Si trova nell’addome, fra la colonna vertebrale e lo stomaco.

Perché però si parla di tumore silenzioso? Perché i suoi sintomi non sono specifici e li possiamo attribuire a malattie e malesseri decisamente più lievi. A volte le persone colpite perdono peso o appetito, sentono nausea o vomito. Possono anche presentare pelle e occhi giallastri e avere dolori addominali o alla schiena. Persino la debolezza e il diabete possono essere un sintomo.

Fattori di rischio

Capiamo bene quindi che questo tumore è molto difficile da individuare. Di conseguenza, ce ne accorgiamo solo quando la malattia è in stato avanzato. Quindi, è un tumore fa molte vittime. Questo però non deve spingerci a pensare di aver un tumore al pancreas al presentarsi di questi sintomi, altrimenti non riusciremmo a vivere serenamente. Ci sono infatti persone più a rischio di altre. Innanzitutto il tumore al pancreas colpisce per la maggior parte dai 50 anni in poi.

Altri fattori di rischio non sono ancora accertati al 100%, ma tra questi comunque ci sono altre malattie come il diabete di tipo 2 oppure malattie rare come la sindrome di von Hippel-Lindau. Anche il consumo di alcool e sigarette sarebbero essere fattori di rischio. Così come l’esposizione a solventi agricoli o industriali, o derivati del petrolio. Sembra essere più evidente invece il legame fra obesità e tumore al pancreas. Non solo, “Pochi sanno che per prevenire il cancro a seno e colon questo è il fattore più importante”.

Anche la dieta a base di grassi animali sembrerebbe aumentare il rischio di questa malattia. Infatti un girovita oltre questi limiti aumenterebbe il rischio di colesterolo alto e tumore. Chi però dovrebbe davvero fare richiesta di test specifici sono quelle persone che presentano familiarità. Se quindi nella nostra famiglia ci sono stati casi di tumore al pancreas (ma anche a colon e mammella), possiamo chiedere consulto al medico.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te