È questo il passaggio basilare da non saltare assolutamente prima di iniziare una sessione di allenamento per non incorrere in infortuni

Con l’inoltrarsi della bella stagione l’ansia da prova costume tende ad aumentare. I chiletti di troppo che si sono accumulati in un inverno come quello appena trascorso, fatto di coprifuoco serie tv e divano, cominciano ad essere considerati roba di cui disfarsi velocemente. Per questa ragione, con le palestre ancora praticamente chiuse, si dà il via ad intense sessioni di allenamento fai da te. Ma l’essere autodidatta mentre da un lato può avere il vantaggio dell’enorme risparmio economico dall’altro potrebbe portare a errori, causare strappi, infiammazioni o a mancati risultati.

È questo il passaggio basilare da non saltare assolutamente prima di iniziare una sessione di allenamento per non incorrere in infortuni

Quando si decide di rimettersi in forma è bene seguire i consigli degli esperti che consentono di instaurare la giusta routine e non peggiorare ulteriormente la situazione. L’attività fisica, che sia svolta con l’obiettivo di dimagrire, rafforzare la massa muscolare o scaricare lo stress ha un passaggio che non deve essere mai saltato: il riscaldamento.

Questa parte dell’allenamento viene spesso saltata ed è un errore gravissimo. Che sia perché se ne ignora l’importanza o per la mancanza di tempo da dedicare allo sport eliminare questo passaggio può essere un vero abbaglio. Iniziare una sessione di fitness senza aver portato il proprio corpo alla giusta temperatura, aver scaldato i muscoli ed i legamenti è deleterio. Può voler dire esporsi ad una maggiore probabilità di incorrere in infortuni quali strappi, distorsioni o lesioni veramente spiacevoli poi da dover curare.

La durata del riscaldamento dovrà essere proporzionata al tipo di allenamento che si andrà a fare in seguito. Potrà durare dai 5 ai 20 minuti e dovrà coinvolgere tutto il corpo. L’intensità di questa fase di preparazione all’attività fisica dovrà anche essere dosata in base al momento della giornata in cui si svolge. Al mattino, ad esempio, il corpo è intorpidito dal sonno e necessita quindi di essere messo in moto con movimenti più graduali e prolungati.

Gli esercizi che si possono svolgere sono diversi, dalla corsa sul posto alle flessioni al muro, l’importante è non dimenticarlo mai.

È questo il passaggio basilare da non saltare assolutamente prima di iniziare una sessione di allenamento per non incorrere in infortuni.

Consigliati per te