È questo il metodo veloce e infallibile per pulire il bite e salvare i nostri denti da tartaro e carie

Quasi un italiano su 5 soffre di bruxismo. Ovvero digrigna i denti durante la notte. E se non curato, questo problema, può causarci mal di testa, vertigini, dolori articolari e muscolari. Per questo molti di noi sono ricorsi al bite, il paradenti in resina che regola la masticazione e ci impedisce di rovinare i denti.

Pur con tutti i suoi benefici, però, il bite può nascondere qualche insidia. Se non lo puliamo bene ogni giorno può diventare un ricettacolo di batteri. Ma niente paura. È questo il metodo veloce e infallibile per pulire il bite e salvare i nostri denti da tartaro e carie.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Come pulire tutti i giorni il bite

La pulizia giornaliera del bite è un’operazione molto semplice ma che richiede grande attenzione. Ci serviranno uno spazzolino con setole morbide e un detergente non aggressivo. Vanno bene sia il tradizionale dentifricio che il sapone di Marsiglia a scaglie.

A questo punto prendiamo lo spazzolino e applichiamo il detergente sul bite con movimenti regolari e non troppo decisi. Rischiamo di rovinare la superficie in resina.

Se vogliamo anche eliminare i residui di calcare mettiamo l’apparecchio in una soluzione di acqua e aceto bianco prima della pulizia. Lasciamo riposare mezz’ora e iniziamo con lo spazzolino.

È questo il metodo veloce e infallibile per pulire il bite e salvare i nostri denti da tartaro e carie: usiamo acqua e bicarbonato

Oltre alla pulizia giornaliera dobbiamo effettuare almeno una volta ogni quindici giorni un trattamento più profondo. E ci basteranno soltanto dell’acqua e del bicarbonato.

Facciamo sciogliere un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere d’acqua. Dopo aver mischiato bene inseriamo il bite e lasciamolo dentro per qualche ora. Rimuoveremo tutti i germi e metteremo al riparo i nostri denti da futuri problemi di tartaro.

In alternativa possiamo sostituire il bicarbonato con del collutorio. Attenzione però. Il collutorio è di norma più aggressivo e quindi non lasciamo il bite immerso più di un’ora.

Puliamo bene anche la custodia. Al suo interno potrebbero annidarsi residui di cibo e batteri difficili da eliminare. Anche in questo caso saranno sufficienti acqua e bicarbonato.

Se “è questo il metodo veloce e infallibile per pulire il bite e salvare i nostri denti da tartaro e carie” è stato utile consigliamo anche “sembra incredibile ma tutti stanno iniziando a utilizzare questa pianta per risolvere per sempre il problema dei capelli rovinati”.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te