È questa la tisana digestiva profumatissima perfetta dopo i pasti pesanti nel periodo delle feste

A chi non è capitato di mangiare un po’ troppo e sentirsi appesantiti e sonnolenti dopo un pasto di varie portate? Questo inconveniente è particolarmente diffuso nel periodo delle feste, in cui a tavola si servono pietanze ricche e abbondanti, e la buona conversazione fa allungare ancora di più il tempo che passiamo a tavola. Ma se dopo un lauto pasto ci sembra di non riuscire ad alzarci dal divano, forse una buona tisana digestiva è quello che fa per noi. Ce ne sono moltissime tra cui scegliere, da quelle più leggere a quelle speziate e intense. Oggi vogliamo proporne una dal profumo sopraffino, apprezzata da secoli per le sue proprietà digestive e decongestionanti. Vediamo di che cosa si tratta.

È questa la tisana digestiva profumatissima perfetta dopo i pasti pesanti nel periodo delle feste

Ma di quale tisana stiamo parlando? Si tratta della ‘tisana del pastore’, anche chiamata ‘tè di montagna’. Questa tisana è diffusissima soprattutto nell’area balcanica e greca, ma oggi si può trovare anche da noi. Ha un solo ingrediente: la siderite, una pianta di cui esistono diverse varietà. In particolare, è la Sideritis syriaca da cui si deriva la tisana popolarissima ormai da secoli nell’Europa orientale e meridionale. Questa specie di siderite cresce sopra i 1.500 metri di altezza, e assomiglia un po’ alla salvia, con dei fiori gialli profumatissimi.

Il tè di montagna è apprezzato soprattutto per il suo profumo intenso e per le sue proprietà digestive, che ne fanno la bevanda ideale dopo un lauto pasto. È questa la tisana digestiva profumatissima perfetta dopo i pasti pesanti del periodo delle feste. Vediamo come prepararla.

Come preparare il tè di montagna

Il tè di montagna si prepara più come un decotto che come una vera tisana, anche se naturalmente possiamo fare delle variazioni a seconda delle nostre preferenze. Secondo la ricetta tradizionale dobbiamo portare a bollore un pentolino d’acqua e aggiungere una manciata di foglie e fiori secchi. Poi, mettiamo il coperchio e lasciamo bollire per altri 2 o 3 minuti. Spegnere il fornello e lasciare riposare altri 5 minuti. Serviamo e sorseggiamo. Se amiamo le bevande più dolci, possiamo aggiungere un cucchiaino di miele.

Secondo la tradizione è un toccasana anche per i dolori articolari

La saggezza popolare afferma che il tè di montagna sarebbe un toccasana non soltanto per lo stomaco, ma anche per dolori alle ossa e alle articolazioni, oltre che contro il raffreddore e i problemi respiratori. Certamente una bella tazza di tè profumatissimo ci farà sentire meglio.

Approfondimento

Questi ottimi frutti invernali sarebbero un toccasana per chi ha problemi di nausea, digestione e stitichezza.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te