È questa la città ideale per trascorrere qualche giorno all’insegna di cultura, corsi d’acqua e assaggi di prosecco

Molto meno gettonato di Venezia anche se altrettanto bello, questo posto in Italia possiede un fascino incredibile. Il suo centro con chiese e palazzi storici incanta il viaggiatore, per non parlare dello splendido fiume che lo attraversa, dei ponti di legno che collegano le sponde e del mercato del pesce.

La cosa migliore è organizzare un itinerario a piedi che percorre questa meta per intero, passando nei posti meravigliosi che la caratterizzano. Per non parlare dei prodotti tipici locali come radicchio rosso e prosecco che la rendono nota in tutto il Mondo.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

È questa la città ideale per trascorrere qualche giorno all’insegna di cultura, corsi d’acqua e assaggi di prosecco.

Risorse idriche e costruzioni umane si sposano in totale armonia

Stiamo parlando di un gioiello del Veneto: Treviso. Le sue origini risalgono all’epoca romana e la città reca con sé i passaggi della conquista longobarda e del periodo della Signoria.

Possiamo benissimo strutturare il nostro itinerario partendo da Via Calmaggiore, la via principale del centro storico con gli antichi portici, negozi, pasticcerie e botteghe di artigianato. Continuiamo poi per la Piazza dei Signori che è da sempre il cuore pulsante della città. In età antica, infatti si svolgeva qui il mercato. Inoltre si affacciano su questo punto nevralgico la Loggia dei Cavalieri, il Palazzo del Podestà e dei Trecento. Quest’ultimo è visitabile all’interno in occasione di mostre ed eventi. Per i più fortunati sarà un’esperienza unica vedere i meravigliosi affreschi risalenti al Duecento.

Un’altra attrazione speciale della città è la Torre Civica. Sovrasta le case e gli edifici con i suoi 48 metri di altezza. Alle ore 13 di ogni 7 aprile la campana, grazie ad un suono preimpostato, ricorda il triste evento del bombardamento del 1944. La città venne distrutta quasi interamente e morirono migliaia di persone.

È questa la città ideale per trascorrere qualche giorno all’insegna di cultura, corsi d’acqua e assaggi di prosecco

Per gli amanti sfegatati d’arte e non solo, è doverosa una tappa al Complesso di Santa Caterina. È composto dalla Chiesa, dal convento con due bellissimi chiostri e dai Musei contemporanei: Museo Luigi Bailo, Ca’ Dal Noal, Casa Robegan, Casa Karwath.

A Treviso possiamo vivere un’esperienza “acquatica” molto romantica. La città è infatti attraversata dal fiume Botteniga che si ramifica nel centro attraverso i cosiddetti “cagnani”.

Immancabili, infatti nel nostro tour la Fontana delle Tette, uno dei simboli della città, e l’Isola della Peschiera. Questo isolotto fluviale è uno degli scorci più belli di Treviso. Bellissimo il palazzo medievale che si affaccia sul cagnan che lo lambisce detto Casa dei Carraresi. Prima di arrivarci incontriamo anche la Loggia dei Cavalieri, edificio trecentesco con cinque archi a tutto sesto che è tornato a splendere dopo un lungo restauro.

La nostra visita in questa perla del Nord può concludersi con un aperitivo in uno dei tipici bacari, e con una cenetta a base di risotto al radicchio trevigiano e di pesce di fiume (trote e carpe). Non dimentichiamoci che Treviso è anche la patria del Prosecco. Una degustazione di Valdobbiadene ma anche Cabernet e Pinot potranno allietare ancora di più la nostra mini vacanza.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te