È proprio questo il piatto della tradizione povera perfetto da gustare in autunno

L’autunno non è solo sinonimo di primo freddo, è anche quel preciso periodo  dell’anno in cui le giornate si fanno più corte e la voglia di gustare un piatto caldo e saporito si fa più forte. Dopo la calura estiva, con l’arrivo dell’inverno, è tempo di qualcosa di più sostanzioso ma anche di molto semplice da preparare capace di mettere d’accordo tutti i palati.

È proprio questo il piatto della tradizione povera perfetto da gustare in autunno

Il polentone marchigiano potrebbe essere il primo piatto ideale da servire a partire proprio dall’autunno. Tipico della tradizione povera, è originario di un piccolo Paese dell’entroterra della regione: San Ginesio, in provincia di Macerata. Qui la preparazione è ad oggi un vero e proprio rito. Nata centinaia di anni fa, la ricetta è stata affinata con il tempo dai carbonai marchigiani, trasformando il polentone in uno dei primi piatti più apprezzati dalla regione e in Italia. Gli ingredienti, come in ogni piatto povero sono semplici, il vero risultato lo si deve alla sua preparazione. Ecco di seguito spiegato come cucinare il polentone alla vera maniera marchigiana.

Ingredienti

a) 350 gr. farina di granoturco;
b) carne bovina q.b;
c) carne suina q.b;
d) carne ovina q.b;
e) carne avicola q.b;
f) olio extravergine di oliva;
g) sale;
h) pepe;
i) cipolla;
l) carota;
m) sedano;
n) concentrato di pomodoro;
o) pomodori pelati;
p) formaggio pecorino stagionato;
q) vino bianco per sfumare.

Procedimento

Preparare un composto di vari tagli di carne, grassa e magra, tra i quali, petto di pollo, salsiccia, macinato di manzo e macinato di suino in quantità variabili. Versare in una pentola d’acqua, ad ebollizione ancora non raggiunta, circa 350 gr. di farina di granturco e girare con un frusta, evitando di creare grumi per circa 60-70 minuti. A cottura ultimata, rovesciare il contenuto su una tavola di legno e lasciar raffreddare. Quando la polenta sarà solida, tagliare a strati sottili come fosse una lasagna, aiutandosi con un coltello o come vuole la tradizione con un filo di cotone.

A parte, in una pentola, preparare il ragù di carne facendo soffriggere aglio, carota, sedano e cipolla, versare il macinato delle carni, mescolare leggermente. Aggiungere la passata di pomodoro, sfumare con del vino bianco e lasciar cuocere, aggiungendo sale e pepe q.b. Una volta che il ragù è pronto, versarlo tra uno strato e l’altro del polentone e spargere pecorino grattugiato o parmigiano a seconda dei gusti. Quando gli strati sono pronti (circa 4/5 strati per piatto) infornare per 30 minuti a 170 gradi. Uscito dal forno, tagliare tutto a cubetti e servire ben caldo. Ecco pronto il polentone alla marchigiana, è proprio questo il piatto della tradizione povera perfetto da gustare in autunno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te