È proprio questa l’imperdibile attività da godersi a pieno nel mese di settembre

Settembre, periodo di piogge e ritorno a lavoro, ma anche di divertimento e piccole gite fuori porta. L’arrivo dell’autunno mette in moto, infatti, una delle ricorrenze più amate dagli italiani: la vendemmia. E di conseguenza, ovviamente, la visita alle cantine da parte degli appassionati della produzione vinicola. È proprio questa l’imperdibile attività da godersi a pieno nel mese di settembre, resa ancora migliore da alcuni piccoli consigli che andiamo subito a scoprire.

Un rito antico che si ripete

L’odore del mosto, l’antica tradizione di pestare le vigne, la produzione del vino novello: tutte quante piccole tradizioni dal sapore antico e profondo. Proprio queste esperienze ci ricollegano alla terra e alla storia dei nostri nonni, attraverso un’attività che continua ancora oggi. Ed è proprio settembre, mese in cui questo piccolo miracolo prende principalmente luogo, il periodo perfetto per visitare le cantine. In questo modo sarà possibile riscoprire il territorio della propria regione, assaporando sapori autentici e tradizionali. Tra questi, ad esempio, gli amanti della Sardegna non potranno perdersi le produzioni di alcuni vitigni antichi e decisamente poco conosciuti. Oppure, ci si può semplicemente divertire in compagnia degli amici, gustandosi dei momenti di relax con un bel calice di vino in mano. In ogni caso, per poter godere questa esperienza al meglio è preferibile seguire questi piccoli consigli.

È proprio questa l’imperdibile attività da godersi a pieno nel mese di settembre

Iniziamo con una serie di consigli semplici e decisamente alla portata di tutti. Per prima cosa, quando si visita una cantina è consigliabile portare con sé una giacca o una felpa leggera. In queste strutture la temperatura e l’umidità possono, infatti, risultare molto diverse dall’esterno, e visitarle a “maniche corte” può risultare in un’esperienza poco gradevole.

Secondariamente, è preferibile evitare di bere o mangiare cibi particolarmente speziati o dai sapori forti prima di procedere alle degustazioni. In questo modo non ci sarà il rischio di perdersi gli aromi dei prodotti di qualità proposti nelle cantine. In terzo luogo, è consigliato affidarsi agli esperti del posto al fine di scegliere nella maniera giusta la sequenza di prodotti da gustare.

Il quarto consiglio da seguire è quello di controllare per bene il sito della cantina oppure confrontarsi telefonicamente con le stesse prima di recarvisi. Non tutte le cantine permettono infatti di visitare le vigne, né propongono le stesse tipologie di pacchetti enogastronomici. Infine, l’ultimo consiglio da seguire è quello di controllare se vi è la possibilità di risiedere per la notte in strutture appartenenti all’azienda produttrice. In questo modo sarà possibile passare una piacevole nottata immersi nella natura e nella tradizione.

Approfondimento

I vini da accompagnamento perfetti per le tue serate autunnali

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te