È la dieta del momento ma farà davvero bene al nostro corpo?

Ogni persona ha tentano nella sua vita almeno una dieta. Molte promettono risultati fantastici in poco tempo, altre si propongono come regime alimentare da seguire per tutta la vita. Alcune lo fanno per motivi etici, come quella vegetariana o quella vegana, altre per motivi salutari. Questa di cui la nostra Redazione vuole parlare oggi è la dieta del momento, ma farà davvero bene al nostro corpo?

Il ritorno al paleolitico

Ideata da Loren Cordain, nutrizionista dell’Università del Colorado, la Paleodieta propone un ritorno all’era del Paleolitico, quando gli uomini si nutrivano di quello che cacciavano e coltivavano. Secondo questo nutrizionista noi siamo, quindi, programmati per mangiare solo proteine di origine animale e frutta e verdura. I prodotti dell’agricoltura e dell’allevamento, invece, non riescono ad essere metabolizzati dal nostro organismo e questo sarebbe il motivo della maggior parte delle patologie dell’uomo di oggi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Sono, perciò, eliminati i carboidrati, se non quelli già presenti negli alimenti consentiti.

Si, quindi, a carne, soprattutto magra, pesce, molluschi, frutta e verdura di stagione, radici, bacche e miele.

Da evitare sono, invece, cereali, legumi, sale, zucchero, latte e latticini e tutti i derivati da questi ingredienti.

Importante è l’attività fisica, proprio perché gli uomini del paleolitico non erano sedentari, ma dovevano cacciare tutto il giorno per procurarsi il cibo.

È la dieta del momento ma farà davvero bene al nostro corpo?

I sostenitori della dieta paleo affermano che, eliminando i carboidrati, si hanno benefici sulla quantità di insulina prodotta dal nostro corpo e si elimina la dipendenza dallo zucchero. Inoltre, si rafforzerebbe il sistema immunitario, grazie alla quantità di frutta e verdura e si migliorerebbe la digestione. La grande quantità di proteine, infine, aumenterebbe l’energia muscolare ed aiuterebbe nella perdita di massa grassa.

Molti, invece, sostengono che è impossibile riprodurre la dieta dell’uomo primitivo prima di tutto perché ogni area geografica aveva la sua alimentazione: sarebbe impensabile credere che gli uomini dell’Africa avessero la stessa alimentazione di chi viveva nel nord Europa. Inoltre i prodotti di oggi non sono gli stessi di quelli dell’era primitiva. Ed anche l’uomo non è più lo stesso, ma è frutto di un’evoluzione millenaria.

Secondo gli esperti contrari a questa dieta, essa porterebbe a numerosi problemi ai reni e al fegato, costretti a smaltire troppe sostanze provenienti dalla presenza massiccia delle proteine di origine animale.

Qualsiasi sia la nostra scelta, l’importante è essere seguiti da persone competenti e controllare spesso il nostro livello di salute.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te