È incredibile come questa pianta da coltivare anche in vaso possa regalare meravigliosi frutti

C’è una incredibile pianta da coltivare anche in vaso, che può regalare dei succulenti e meravigliosi frutti rossi da piantare in primavera per godersela tutto l’anno.

I piccoli frutti sono molto saporiti, crescono a fine estate dopo la fioritura primaverile e sono una vera e propria goduria. La corteccia della pianta è di color rossastro come i frutti e le foglie a contrasto di un verde brillante.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

La pianta è di piccole dimensioni e il suo nome scientifico è Arbutus Unedo.  Di facile coltivazione, anche in vaso, è una delle piante preferite per arredare soprattutto per il suo aspetto estetico.

È incredibile come questa pianta da coltivare anche in vaso possa regalare meravigliosi frutti

I frutti di questa meravigliosa pianta sono succulenti, molto profumati e ricchi di vitamine e di tannini. Si presentano come delle sfere dalla buccia morbida e rossa con piccoli aculei che la caratterizzano. All’interno vi è la polpa di colore arancione. Il frutto ha un gusto molto particolare e si può consumare sia crudo o sotto forma di buonissima marmellata o succhi.

La pianta del corbezzolo si può coltivare come un cespuglio o potarlo per farlo crescere a forma di alberello che può arrivare oltre i 4 metri di altezza. Dopo qualche tempo, la corteccia della pianta di colore rosso tende a sfaldarsi lasciando posto a delle sfumature di arancio.

Come coltivare la pianta

La pianta del corbezzolo non richiede particolari attenzioni. L’esposizione ideale è al sole diretto tutto l’anno e se ci troviamo in zone con inverni particolarmente rigidi, bisogna proteggere la pianta anche portandola all’interno della casa.

È possibile coltivare la pianta in qualsiasi tipo di terreno. Preferibilmente ben concimato di materia organica, ben drenato per evitare i ristagni d’acqua che possono nuocere alla pianta.

L’irrigazione dovrà avvenire regolarmente senza eccedere e soprattutto in inverno è preferibile tastare il terreno con le dita della mano per capire se bisogna innaffiare.

La pianta fiorisce ad ottobre/dicembre e i suoi piccoli frutti si potranno raccogliere dopo qualche giorno ben maturi.

Consigliati per te