È il miglior modo di cucinare questo pesce e aiutare cuore e cervello con una fonte inesauribile di omega 3

Il segreto per un’esistenza lunga e serena è sicuramente condurre uno stile di vita attivo, sia dal punto di vista fisico che mentale. Camminare in mezzo alla natura oltre a farci consumare qualche caloria di troppo fa sicuramente bene allo spirito. Tuttavia, talvolta uno stile di vita attivo potrebbe non bastare se a tavola ci lasciamo andare un po’ troppo.

Infatti senza un’alimentazione sana l’organismo a lungo andare potrebbe risentirne, determinando valori alterati di colesterolo, trigliceridi e glicemia, fattori scatenanti di patologie talvolta gravi. Integrare l’alimentazione con determinati alimenti potrebbe aiutare a contrastare il colesterolo cattivo o la glicemia alta. Si pensi ad esempio che secondo la scienza fagioli e riso potrebbero contenere la glicemia alta. Ma oltre agli ingredienti che mettiamo sulla tavola è molto importante anche il modo in cui li prepariamo.

Si pensi ad esempio ai fritti che non sono proprio salutari. Pertanto il piatto che a breve si illustrerà è il miglior modo di cucinare questo pesce e aiutare cuore e cervello con una fonte inesauribile di omega 3. Si tratta del pesce nasello, unito al cavolfiore che oltre a deliziare i nostri commensali, apporterà incredibili effetti benefici al benessere fisico.

Due elementi eccezionali

Il nasello sempre reperibile nei mercati, ha una carne incredibilmente nutriente, sana e digeribile potendo pertanto far felici bambini e anziani. Ma non solo, ha un bassissimo contenuto calorico da renderlo ideale nelle diete dimagranti ed è ricco di omega 3. Inoltre è ricco di potassio in grado di mantenere nella norma la pressione sanguigna.

Anche il cavolfiore è un ortaggio che non dovrebbe mai mancare sulle nostre tavole, per tutti i benefici che apporta. Infatti facilita il transito intestinale e controlla l’assorbimento di colesterolo e zuccheri. È ricco di fibre e di altri composti come il sulforafano un fitocomposto caratterizzato da proprietà antiinfiammatorie, antiossidanti e antiapoptiche. Secondo uno studio, questo composto potrebbe essere addirittura utilizzato per contrastare malattie neurodegenerative.

È il miglior modo di cucinare questo pesce e aiutare cuore e cervello con una fonte inesauribile di omega 3

Per la preparazione del nostro piatto occorreranno:

  • 4 filetti di nasello già puliti;
  • 1 cavolfiore;
  • 1 mela;
  • succo di limone q.b.;
  • olio evo;
  • sale e pepe q.b.

Per prima cosa facciamo bollire in acqua salata per massimo 10 minuti, il cavolfiore in precedenza lavato, tagliato e ridotto in cimette. Nel frattempo tagliamo la mela a dadini, senza togliere la buccia, ricca di fibre ottime per la salute, dopo averla abbondantemente sciacquata. A questo punto la mettiamo da parte in un’ampia ciotola dove aggiungeremo il cavolfiore sbollentato, un filo d’olio, il succo di limone e il sale. Poi mescoliamo il tutto.

Nel frattempo riscaldiamo una padella. Appena sarà riscaldata vi poggiamo un foglio di carta forno e i nostri filetti di nasello per circa 5 minuti per parte. Aggiungiamo un pizzico di sale.

A questo punto, creiamo sui piatti un letto di insalata di cavolfiore sul quale adageremo i filetti di nasello. Aggiustiamo il tutto con un filo d’olio e una grattatina di scorza di limone.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te