È davvero incredibile quanto costa accendere per un’ora il forno elettrico e quanto consuma quello a gas

Chi usa spesso il forno per cuocere le pietanze dovrebbe anche conoscere quanta energia elettrica assorbe questo utile elettrodomestico. E soprattutto se esistono delle strategie e accortezze per ridurre i consumi  e ottimizzare i tempi di cottura. A volte accade che si faccia a meno di un elettrodomestico perché si teme che utilizzandolo aumentino sensibilmente i consumi e gli importi delle bollette. I nostri Esperti hanno già sottolineato che “È sorprendente quanti soldi si spendono per lavare i piatti con la lavastoviglie”.

Piuttosto che evitare di ricorrere ad altre modalità di cottura dei cibi conviene raccogliere informazioni relative agli effetti consumi. Sapendo in anticipo quanto si andrà a gravare sulle bollette si potrà decidere con più consapevolezza se sia il caso di usare o meno il forno. Di sicuro non tutti sanno ed è davvero incredibile quanto costa accendere per un’ora il forno elettrico e quanto consuma quello a gas. In un’ora di cottura a 200°C un forno elettrico normale richiede tra 0.9 e 1,5 kWh, mentre ne consuma il doppio se si imposta la temperatura a 350°C.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Smartwach XW6

È davvero incredibile quanto costa accendere per un’ora il forno elettrico e quanto consuma quello a gas

Occorre anzitutto considerare che il costo di un kilowattora (kWh) di energia elettrica è all’incirca pari a 0,22 euro. Alcune variazioni di costo si potrebbero registrare a seconda della fascia oraria in cui si utilizzano gli elettrodomestici. Pur tuttavia si può affermare con buona approssimazione che per cuocere a 180°C per un’ora con un forno elettrico tradizionale si spendono all’incirca 0,22 euro. Si possono ridurre di 2/3 i consumi se a momento dell’acquisto si opta per un forno ventilato che assicura la circolazione dell’aria e diminuisce i minuti necessari alla cottura.

Sorprenderà invece scoprire che il vero stratagemma per risparmiare sulla fornitura di energia elettrica consiste nell’utilizzo di un forno a gas. A parità di temperatura di cottura e di minuti un forno a gas consuma addirittura la metà rispetto a quello elettrico e assicura una migliore cottura di alcuni specifici cibi e a ciò si aggiunga la possibilità di sfruttare le detrazioni fiscali sull’acquisto di nuovi elettrodomestici a risparmio energetico con il bonus mobili 2021. A tal fine rimandiamo il Lettore all’articolo “L’Agenzia delle Entrate chiarisce come ottenere sconti del 50% sull’acquisto di lavatrici, frigoriferi, lavastoviglie e grandi elettrodomestici”

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te