È davvero incredibile quanti errori commettiamo tutti i giorni quando vogliamo sorseggiare un buon caffè

Per noi italiani iniziare la giornata con un buon caffè è un rito irrinunciabile. Ma in realtà, ogni momento è quello giusto. Chi sa dire di no ad una ‘tazzutiella’ dopo pranzo o per fare una pausa a metà mattina?

Se tutti sanno apprezzare la bevanda nera, non tutti la sanno però preparare come si deve. Perché preparare il caffè è una vera e propria arte e bisogna conoscere dei trucchi fondamentali. Anche se lo prepariamo di continuo, è davvero incredibile quanti errori commettiamo tutti i giorni quando vogliamo sorseggiare un buon caffè.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Vediamoli insieme per correre ai ripari.

Acqua

Non deve essere troppo dura, ovvero ricca di calcare. Meglio utilizzare l’acqua minerale della bottiglia oppure l’acqua del rubinetto opportunamente filtrata. Mai usare l’acqua calda. Deve essere fredda. E non esagerare con le quantità: non si deve superare il livello della valvola.

Macinatura dei grani

Chi preferisce acquistare il caffè in grani non deve macinarne grandi quantità. L’ideale sarebbe macinare la quantità esatta che ci serve e prepararlo al momento. Inoltre, occorre prestare attenzione alla fase di macinatura. È meglio mantenere una polvere dalla consistenza abbastanza granulosa e non troppo sottile. Altrimenti si alza il rischio di deterioramento del prodotto.

Servire subito

È sbagliatissimo anche servire immediatamente il caffè appena uscito dalla moka. Quando il caffè risale nel recipiente della moka, non è infatti omogeneo. Alla base c’è un caffè più corposo mentre in superficie una parte più acquosa. Occorre quindi mescolare la bevanda con un cucchiaino quando è ancora dentro la moka in modo da calibrare in maniera armoniosa i sapori.

Come lavare la moka

Dopo ogni utilizzo, la moka va semplicemente sciacquata con acqua calda e fatta asciugare per bene all’aria. Mai utilizzare il detersivo o qualsiasi altro tipo di sapone. Né tantomeno la lavastoviglie!

Periodicamente fare inoltre una pulizia più accurata. Ogni 30 caffè circa, controllare che il filtro non sia intasato e che la guarnizione non sia da sostituire. Preparare poi una moka con acqua e bicarbonato.

Variare

Esistono tantissime miscele. Usare sempre lo stesso gusto, a lungo andare, rischia di stancare. La cosa più giusta e anche più divertente è assaggiare varie miscele, magari rivolgendosi ad una torrefazione e facendosi consigliare.

Ma per cambiare basta poco. Il caffè sta benissimo con le spezie. Basta allora aggiungere alla miscela che normalmente utilizziamo una parte di cacao, di peperoncino o di cannella. Ne basta mezzo cucchiaino ed avremo già un caffè diverso dal solito!

Visto tutto ciò, nessuno l’avrebbe mai detto, ma è davvero incredibile quanti errori commettiamo tutti i giorni quando vogliamo sorseggiare un buon caffè.

Consigliati per te