Durante i giorni della merla indossiamo questi capispalla caldissimi che stanno bene a tutte per combattere il freddo con stile

Oggi è il primo dei tre giorni della merla che si riferiscono al 29, 30 e 31 gennaio, ovvero i giorni più freddi di tutto l’anno.

Solitamente si sperimentano temperature più basse di qualche grado, spesso accompagnate da freddissime folate di vento, piogge e nevicate. Anche il 2022 si adeguerà alla tradizione e le previsioni meteo non sarebbero delle migliori.

Sembrerebbe, infatti, che a partire da giorno 30 e fino al primo febbraio un gelo proveniente direttamente dal Polo Nord invaderà l’intero stivale.

L’ideale, allora, sarebbe passare questi giorni al caldo nelle proprie case a sorseggiare brodini scaldacuore e tisane bollenti davanti alla stufa o al camino.

Tuttavia, se fossimo costretti ad uscire un ottimo alleato per mettere k.o. il freddo sarebbe proprio il capospalla.

Ma tra i tanti che abbiamo nell’armadio quale possiamo sfoggiare per garantirci anche un tocco chic e glam?

Lo scopriremo proprio nell’articolo di oggi.

Durante i giorni della merla indossiamo questi capispalla caldissimi che stanno bene a tutte per combattere il freddo con stile

Il primo capospalla che possiamo tirare fuori dall’armadio è estremamente pratico e in più anche idrorepellente.

Stiamo parlando del bomber extra imbottito di vestibilità regolare, oppure leggermente abbondante, corto ai fianchi e trapuntato.

Quello che sta spopolando quest’inverno è quello lucido oppure opaco bicolore, senza cappuccio e con tasche invisibili.

Sicuramente è un capo perfetto per un look 100% sportivo ma è adatto per realizzare outfit sporty-chic con quel pizzico in più di eleganza.

Ritorna dal passato, invece, il secondo soprabito che ci può aiutare nei giorni della merla ed è il montone.

Si tratta generalmente di una giacca corta ai fianchi che esternamente è in pelle di montone scamosciata e internamente è di pelliccia di montone arricciata.

Il colore tipico è il beige chiaro o scuro che spezza con la pelliccia interna bianca che può sbucare fuori dalle impunture oppure dal bavero.

Il modello più cool per questa stagione, molto versatile, è il doppiopetto, aderente oppure over, con cerniere vistose e cintura in vita.

Altre due chicche

In alternativa possiamo mettere ora più che mai il soprabito più coccoloso di tutti che è il cappotto teddy.

L’idea è quella di scaldarsi nel morbido abbraccio di un orsetto di peluche vestendo con un capo che richiama il suo rivestimento classico.

Quello più alla moda, poi, è quello lungo fino o sotto al ginocchio, del classico colore cammello oppure bianco e over.

Anche questo modello è parecchio versatile e possiamo usarlo da mattina a sera.

Quindi, durante i giorni della merla indossiamo questi capispalla come il bomber, il montone e il cappotto teddy. Ma se avessimo in programma qualche party night o degli eventi veri e propri?

La soluzione perfetta potrebbe essere la classica finta pelliccia marrone con sfumature nere.

La versione di tendenza, però, la vorrebbe aderente sopra e scampata sotto da fermare in vita con una cintura morbida dello stesso colore e materiale.

Approfondimento

È comodo come un berretto questo capello tornato di moda per stare al caldo con stile anche a 60 anni.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te