Due titoli azionari esplodono al rialzo in Borsa mentre Piazza Affari continua a soffrire

Le Borse europee chiudono la settimana con un ennesimo ribasso. Ancora una volta a pesare sulle Piazze del Vecchio Continente è stata Wall Street, la cui apertura negativa ha zavorrato i listini europei.

Andamento negativo anche per il listino di Milano ma due titoli azionari esplodono al rialzo in Borsa mentre Piazza Affari continua a soffrire. Ecco l’analisi dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa sugli eventi rilevanti della giornata sui mercati azionari.

Borse europee colpite da realizzi in finale di giornata

Ancora una seduta negativa per le Borse europee. I mercati del Vecchio Continente rimangono preda delle incertezze della Borsa americana. Basta osservare l’andamento dei prezzi nella giornata di oggi.

Dopo una partenza incerta i listini del Vecchio Continente hanno visto una mattina in recupero. Alle 15:00 quasi tutti gli indici erano sui valori massimi della giornata. Ma i primi segnali di un’apertura negativa di Wall Street, hanno fatto fare retromarcia ai prezzi.

Le vendite sono arrivate soprattutto da trader che operano con orizzonti brevissimi. Dopo il rialzo della mattina e con la Borsa USA che mandava segnali negativi, hanno preferito monetizzare i guadagni. Ma soprattutto hanno venduto per evitare di mantenere le posizioni aperte durante il fine settimana.

La Borsa di Milano ha limitato i danni

Anche Piazza Affari ha pagato il clima incerto che sta attraversando i mercati azionari. Il listino italiano oggi è partito in calo ma durante tutta la mattina ha recuperato le perdite dell’avvio. Alle 15:00 i prezzi del Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB), hanno quasi raggiunto i 23.300 punti.

I segnali d’avvio in negativo della Borsa americana, hanno fatto precipitare le quotazioni nelle ultime due ore di contrattazione. Al termine della seduta, l’indice maggiore della Borsa di Milano ha chiuso in perdita dello 0,5% a 22.965 punti. Tutto sommato un ribasso contenuto e minore delle altre Piazze azionarie europee. Il tedesco Dax ha chiuso in calo di quasi l’1%. La Borsa di Parigi ha ceduto lo 0,8% così come Madrid. Londra ha perduto lo 0,4%.

Due titoli azionari esplodono al rialzo in Borsa mentre Piazza Affari continua a soffrire

Protagonisti della giornata sono stati i titoli dell’energia. Saipem, segnalata in una precedente analisi, ha guadagnato il 3,3% raggiungendo esattamente il target indicato.

Tenaris ha proseguito la corsa iniziata da qualche giorno, guadagnando anche oggi il 3,1%. In buon rialzo anche ENI che ha guadagnato l’1,9%.

Questi titoli sono stati aiutati dal balzo del prezzo del petrolio che ha raggiunto le quotazioni massime degli ultimi 14 mesi.

Approfondimento
Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te