Due notizie mettono le ali alle Borse in Europa e a Piazza Affari un titolo esplode letteralmente al rialzo

Per le Borse europee quella di oggi potrebbe essere la svolta tanto attesa. I mercati azionari del Vecchio Continente hanno messo a segno una seduta con rialzi che non si vedevano da tempo. Due notizie positive hanno spinto i prezzi nella giornata odierna e potrebbero riportare gli acquisti sulle Piazze azionarie europee nelle prossime sedute. Dopo la seduta positiva di ieri, oggi l’avvio delle Borse europee è stato in rialzo ma prudente. L’andamento incerto di Wall Street nella giornata di ieri non ha aiutato in apertura di contrattazione. Tuttavia, nell’arco della seduta gli acquisti sempre più numerosi hanno rafforzato il trend dei mercati targati UE, soprattutto nelle ultime due ore.

Due notizie hanno riportato un po’ di sereno sulle Piazze azionarie del Vecchio Continente. Nel mese di aprile, l’inflazione negli Stati Uniti ha rallentato la crescita su base annua. Il livello rimane al record degli ultimi 40 anni, ma questa decelerazione alimenta le speranze che il picco sia stato toccato. Da questa parte dell’Oceano, la Presidente della BCE Christine Lagarde ha indicato quando la Banca centrale europea inizierà ad alzare i tassi di interesse. La Lagarde in un discorso ha annunciato che il primo aumento dei tassi avverrà dopo la fine degli acquisti dei titoli di Stato. Inoltre, ha aggiunto che l’aumento dei tassi d’interesse sarà graduale.

Due notizie mettono le ali alle Borse in Europa e a Piazza Affari un titolo esplode letteralmente al rialzo

Questa frase è piaciuta molto ai mercati, che nel pomeriggio hanno accelerato. In Europa alla fine della seduta l’Euro Stoxx 50 ha guadagnato il 2,6%. La Borsa tedesca è salita del 2,1%, Parigi del 2,5% e Londra dell’1,4%. Piazza Affari oggi è stata la maglia rosa tra i principali listini, con un rialzo del 2,8%. L’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) ha chiuso a 23.724 punti, quindi oltre un’importante zona di resistenza tenuta sotto osservazione dagli analisti. Queste due notizie mettono le ali anche ai titoli bancari. Unicredit ha guadagnato quasi il 10,8%, chiudendo a 9,3 euro. L’annuncio della banca di un’operazione di buy back, riacquisto di azioni proprie, ha scatenato il rally del titolo e gli acquisti degli operatori.

Tra i titoli a maggiore capitalizzazione spicca anche il rialzo di Banca Generali, che ha chiuso a 31,6 euro, in rialzo del 6,3%. Un’indiscrezione ha scatenato gli acquisti, secondo la quale Mediobanca potrebbe vendere la partecipazione in Generali. Sempre secondo indiscrezioni, Piazzetta Cuccia, uscita da Generali, potrebbe acquistare un pacchetto azionario di Banca Generali. Da qui la pioggia di denaro che si è riversata sul titolo. La giornata ha visto anche il rialzo del 4,5% di Mediolanum, del 4,2% di Intesa Sanpaolo e il guadagno del 3,6% di BPER Banca.

Approfondimento

Il punto sui mercati

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te