Due errori che molti fanno che rovinano il sapore e le proprietà delle melanzane

La melanzana è uno degli ortaggi più saporiti che la bella stagione ci regala. Oltre ad essere buona ha anche effetti benefici sulla nostra salute. Infatti, la melanzana è molto ricca di potassio che aiuta a depurare il fegato. Contribuisce a diminuire il colesterolo nel sangue e contrasta l’invecchiamento grazie all’acido clorogenico. Chi vuole approfondire l’argomento dei cibi per la salute di cuore arterie potrà consultare in questo articolo.

Sebbene la melanzana sembri resistente, protetta dalla sua spessa buccia nera, in realtà si deteriora abbastanza in fretta. Molti pensano che la soluzione migliore sia quella di conservarla al fresco. Ma in realtà questa non è la scelta giusta. Ebbene vediamo due errori che molti fanno che rovinano il sapore e le proprietà delle melanzane.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Un ortaggio sensibile

La melanzana è fra gli ortaggi maggiormente sensibile al caldo ed al freddo. Quando la mettiamo in frigo, in apparenza non si guasta. In realtà invece se ne danneggiano inesorabilmente qualità. I danni non sono visibili sulla buccia, che rimane del medesimo colore nero. Tuttavia, una volta tagliata, la polpa appare di un colore tendente al marrone e quasi essiccata. Al palato le melanzane danneggiate dalle basse temperature risultano insapori e senza corpo, come se fossero imbevute di acqua.

Due errori che molti fanno che rovinano il gusto e le proprietà delle melanzane

Ma questo non è l’unico pericolo che si corre. Infatti solo pochi esperti sanno che la melanzana è anche molto sensibile all’etilene. Questo è un gas naturale che accelera la maturazione degli alimenti. Questo porta a far deteriorare alcuni alimenti più sensibili, come appunto le melanzane. Dunque anche fuori dal frigorifero mai tenere questi ortaggi nelle vicinanze di pomodori, meloni e banane, che sono tutti alimenti ad alto contenuto di questo gas.

Il modo migliore per conservare le melanzane

Teniamo quindi gli ortaggi in un sacchetto traspirante ed in un luogo fresco e senza umidità. Le melanzane fresche vanno comunque consumate entro un paio di giorni al massimo.

Per mantenerle per lungo tempo possiamo congelarle. Si possono riporre in freezer intere. Oppure sbollentarle rapidamente prima del surgelamento. Può accadere che una volta scongelate la polpa perda la consistenza originaria, ma l’ottimo sapore rimarrà invariato. Ecco, dunque, i due errori che molti fanno che rovinano il sapore e le proprietà delle melanzane.

Approfondimento

Se le zucchine fritte ci vengono molli e poco croccanti questi sono gli errori che stiamo commettendo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te