Due alternative salutari alle patatine fritte

Non potete fare a meno di sgranocchiare durante un film ma le patatine sono off limits? Provate queste due alternative salutari alle patatine fritte!

Se pop corn e patatine non devono far più parte della vostra dieta, ma avete bisogno di uno snack mentre guardate un film, o durante un aperitivo, ecco ciò che fa per voi. Vediamo come sostituire le patatine fritte con queste due alternative salutari.

Patate dolci

La prima alternativa sono le patate dolci. Conosciute anche come “patate americane”, in realtà queste patate non sono patate. Appartengono infatti alla famiglia delle Convolvulaceae, anziché a quella delle Solanacee. La pianta viene storicamente dalle Americhe, ma oggi si coltiva anche in Italia. Da noi, è infatti conosciuta come patata americana di Puglia o del Veneto.

Finanzia le società che investono nel campo immobiliare. Bridge asset offre rendimenti superiori al 10,50%

Scopri di più

Puoi finanziare partendo da soli 500€!

Sono ricche di fibre e di vitamina A, B6 e C. Contengono inoltre preziosi sali minerali come magnesio, potassio, calcio, manganese e fosforo. Ottimo integratore naturale per l’estate! Sono antiossidanti e hanno un indice glicemico più basso rispetto alle patate gialle. Per di più. la loro buccia è commestibile e riduce colesterolo e trigliceridi.

Estremamente povere di grassi, le patate dolci sono lo snack perfetto per chi è a dieta. 100gr apportano solo 80 Kcal, principalmente carboidrati complessi e proteine.

Si preparano al forno, a listelle o a rondelle. Si possono fare salate, con sale, olio e rosmarino, oppure dolci con una spruzzata di cannella. Vi faranno impazzire!

Sono perfette anche bollite e tagliate a pezzettoni, nell’insalata con pomodori, carote, uova, mais e olive.

Cruditè

Se invece non riuscite proprio a rinunciare allo sgranocchiare, sostituite le patatine con delle carote tagliate a listelle e del sedano. Preparate dell’hummus o del guacamole in cui intingerle e il gioco è fatto.

La cosa incredibile è che una volta presa l’abitudine, non sentirete più nemmeno la voglia di cibo spazzatura. E’ noto che questo tipo di cibo contenga tutta una serie di conservanti, grassi e zuccheri, che agiscono sul nostro cervello esattamente come le droghe sintetiche. Il cibo spazzatura crea dipendenza ed è particolarmente difficile uscirne. Specialmente se ci si rifugia nel cibo a seguito di traumi emotivi.

Una corretta educazione alimentare e la sostituzione di alcuni cibi processati con cibi salutari e preparati al momento, possono contribuire al benessere della persona.

Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.