Draghi porterà più tasse o meno tasse agli italiani?

È ormai agli sgoccioli il secondo giro di consultazioni di Mario Draghi. Al termine del quale poi salirà al Colle per riferire al Presidente Sergio Mattarella.

Intanto prende forma e sostanza il programma del prossimo Governo: piano vaccinale, emergenza lavoro e mondo della scuola. E in merito al Fisco il (molto probabile) futuro Premier Draghi porterà più tasse o meno tasse agli italiani? Vediamo di scoprirlo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Il programma in tema di Fisco

Sappiamo bene che il programma dettagliato del nuovo Esecutivo non è stato ancora illustrato. Del resto dovrà prima ufficiliazzarsi quest’ultimo e solo dopo si scopriranno le carte in tema di programmi. Tuttavia, alcuni punti cardine sembrano già stati scolpiti, anche in tema di tasse, argomento che coinvolge milioni di cittadini.

No alla Flat-Tax

Partiamo anzitutto dicendo quello che con molta probabilità non arriverà. Si tratta della Flat-Tax, avanzata dalla Lega ma che in realtà è da anni una delle proposte cardine dell’intera galassia del centro-destra.

Di cosa si tratta? Tradotta con “tassa piatta”, nella sua versione più estrema consiste nell’introdurre una sola aliquota unica per tutti. Sarebbe applicata a persone fisiche e società, al netto delle deduzioni di reddito. In altre versioni di Flat-Tax, invece, si propongono 2 aliquote su precisi scaglioni di reddito. In entrambe le proposte, infine, resterebbero in piedi le esenzioni totali per i redditi più bassi.

I vantaggi che ne guadagnerebbe il sistema, a detta dei suoi sostenitori, sarebbero:

a) semplicità di calcolo e quindi del’intero sistema fiscale oggi esistente;

b) contrasterebbe l’evasione fiscale;

c) si abbasserebbe la pressione fiscale.

Le cose stanno veramente così? A dire il vero il tema è assai delicato, complesso, controverso e dibattuto. Un approfondito studio al riguardo lo ha svolto una nota trasmissione televisiva del servizio pubblico. Ha analizzato la situazione negli Stati che l’hanno adottata e i risultati, secondo lo studio, sono sconfortanti. Le entrate nelle casse pubbliche risultavano infatti crollate.

Sì alla progressività e no all’aumento di tasse

Siamo partiti da un quesito preciso, ossia chiedendoci se Draghi porterà più tasse o meno tasse agli italiani.

Dunque, torniamo al presente e vediamo i punti salienti della riforma fiscale del Professor Draghi. Esso dovrebbero essere i seguenti: rimodulazione delle aliquote, mantenendo un sistema progressivo e senza aggiungere nuove imposte. Questi i tre passaggi, in estrema sintesi, del cuore della riforma illustrata dal noto economista alle delegazioni dei partiti ricevuti in questi giorni di consultazioni.

Riforma che contiene tre precise indicazioni: resta in piedi l’attuale sistema progressivo; esso sarebbe però rivisto; non è prevista infine l’introduzione di nuove tasse.

Dunque, Draghi porterà più tasse o meno tasse agli italiani?

Secondo quanto raccolto dalle indiscrezioni, sembra che il modello di IRPEF a cui potrebbe ispirarsi il nuovo Esecutivo sia quello tedesco. Un sistema caratterizzato da aliquote continue ed una progressività del prelievo.

A questo punto ci chiediamo infatti: qual è l’intelaiatura di fondo del sistema fiscale tedesco? In estrema sintesi, l’”IRPEF tedesca” è caratterizzata da un modello che pone al centro la progressività lineare delle imposte, ed in parte è a scaglioni. Il modello dunque consente nell’insieme di centrare l’obiettivo della progressività delle imposte alle reali possibilità (e disponibilità) del contribuente.

Vediamo se Draghi porterà più tasse o meno tasse agli italiani

Ancora, sempre secondo quanto raccolto dalle indiscrezioni sembra che verrà messa mano anche al riordino delle tax expenditures. In pratica si tratta di una vera e propria selva di agevolazioni fiscali che riducono il prelievo per alcuni contribuenti. Il riferimento è alle imposte sostitutive, ai crediti d’imposta, alle detrazioni, alle aliquote ridotte, alle deduzioni d’imposta.

Ultimo, non affatto è escluso che ci sarà un aumento sul Fisco online. È risaputo, infatti, come alcuni big mondiali fatturino in Italia mentre paghino le tasse in altri Stati ad aliquote stracciate.

Abbiamo dunque risposto al quesito se Draghi porterà più tasse o meno tasse agli italiani. Infine, sempre in tema di tasse e debito pubblico, nell’articolo di cui qui il link illustriamo altri aspetti sempre sulla stessa materia.

Consigliati per te