Draghi attiverà un nuovo QE nel prossimo meeting?

Secondo alcuni osservatori nel prossimo meeting della BCE Mario Draghi potrebbe decidere di riattivare il Quantitative Easing (QE) in Europa.

Considerato che l’ultima tornata di dati macroeconomici è stata mediamente disastrosa il ragionamento ci può anche stare.

Se poi teniamo conto che il deciso rallentamento economico coinvolge anche la Germania dallo stesso Draghi indicata come traino per gli altri paesi è lecito pensare che ai vertici europei la preoccupazione stia salendo.

Un decennio fallimentare di politiche europee

Sono ormai trascorsi 10 anni dalla colossale crisi economica e finanziaria e siamo nuovamente in queste condizioni dopo sforzi monetari senza precedenti per evitare il collasso definitivo.

Certamente nessuno poteva pretendere che negli anni non si formasse una nuova fase di crisi economica.

E’ fenomeno strutturalmente ciclico.

Quello che fa ritenere che i vertici della BCE e dell’UE  abbiano miseramente fallito è la dinamica economica mediocre anche nelle fasi di picco economico di questo decennio.

Tralasciando la Grecia in quasi tutte le altre nazioni europee la disoccupazione è rimasta costantemente vicina ai record.

E sappiamo come da bassi livelli occupazionali non potrà mai attivarsi un vero ciclo economico virtuoso.

Se poi come accennato consideriamo che questa fase ha visto ondate di liquidità tramite il QE immesse sul mercato oltre ogni situazione precedente capiamo ancora di più il fallimento epocale di questa politica.

Tra BCE e Commissione UE una costruzione supponentemente errata

In questi anni la BCE e Mario Draghi hanno inondato col QE le banche di liquidità col preciso duplice intento di evitare il default delle banche stesse e nel contempo di sostenere i prezzi dei bond governativi.

Questo percorso ha probabilmente inciso sulla scelta della Commissione UE di indirizzarsi verso l’austerity prolungata imposta agli stati membri dell’UE in questi anni.

E’ come se un organismo avesse cercato di compensare le mosse dell’altro dividendosi i compiti.

I risultati di questo contraddittorio compromesso sono sotto gli occhi di tutti.

In Europa la crisi non è mai stata definitivamente sconfitta.

La mossa di Draghi

La lezione è che sì, ora Mario Draghi potrebbe anche riattivare il QE!

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.