Dove potrebbe trovare una pausa il rialzo di Wall Street e dei mercati azionari americani?

Dopo una corsa senza sosta dove potrebbe trovare una pausa il rialzo di Wall Street e dei mercati azionari americani? Dai minimi di fine marzo 2020 il Dow Jones ha guadagnato oltre l’80% andando a segnare nuovi massimi storici ben oltre quota 30.000.

Al momento non si intravedono problemi di sorta all’orizzonte, ma non bisogna mai abbassare la guardia.

D’altra parte così come questo rialzo ha sfruttato l’ottimismo seguito alla campagna di vaccinazioni in corso negli Stati Uniti, un eventuale imprevisto legato a nuove varianti non coperte potrebbe portare a un tracollo dei mercati.

Ottimismo, quindi, ma con prudenza.

Dove potrebbe trovare una pausa il rialzo di Wall Street e dei mercati azionari americani? Le indicazioni dell’analisi grafica

Il Dow Jones (clicca qui per le quotazioni) ha chiuso la seduta del 16 aprile a quota 34.200,68 in rialzo dello 0,48% rispetto alla seduta precedente. La variazione settimana su settimana è stata al rialzo dello 1,18%.

Nel breve periodo la proiezione in corso è rialzista e non ha più ostacoli lungo il percorso che porta al I obiettivo di prezzo in area 34.780. Gli obiettivi successivi, poi, si trovano molto più in alto e la massima estensione rialzista è localizzata in area 40.200.

Questo scenario è consistente con il rialzo di lungo periodo che punta area 41.000. In questo senso ha un’importanza fondamentale la chiusura di aprile. Come si vede dal grafico, infatti, una chiusura mensile superiore a 33.950 aprirebbe le porte al raggiungimento di area 37.430.

In caso contrario potremmo assistere a un ritracciamento fino in area 30.900 che potrebbe offrire un’ottima occasione di acquisto per puntare area 41.000.

Solo una chiusura mensile inferiore a 26.000 farebbe accantonare lo scenario rialzista in corso.

Time frame giornaliero

dow jones

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

dow jones

 

Approfondimento

Sarà sufficiente la reazione di questa settimana a scongiurare un ribasso sul Ftse Mib Future?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te