Dove posizionare la scrivania per studiare e lavorare meglio

Lo smartworking e la didattica a distanza sono ormai entrati a far parte della nostra vita quotidiana. A partire dall’anno scorso sempre più persone hanno dovuto trovare uno spazio in casa per lavorare o seguire le lezioni. E qualche studente universitario si è addirittura dovuto laureare in videochiamata, magari dalla cucina.

Tanti italiani hanno quindi dovuto creare un piccolo studio in una delle stanze di casa. Attrezzatisi con l’essenziale, alcuni si sono fermati alla domanda: dove posizionare la scrivania per studiare e lavorare meglio?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Che sia per noi o per i nostri bambini, le regole sul posizionamento della scrivania sono sempre le stesse. Dopo averle seguite, basterà organizzare la zona nel modo migliore e si potrà studiare e lavorare in totale relax.

Zone studio e zone lavoro per ogni età

Prima di piazzare la scrivania bisogna studiare la stanza in cui la si vuole mettere. Gli ambienti poco usati dall’intera famiglia sono ideali. Sì, quindi, a camere da letto o stanze adibite a studio. I salotti e le cucine sono invece meno indicati, soprattutto se non si vive da soli.

A questo punto bisogna capire se ci sono spazi liberi per la scrivania. Se la stanza è molto piena e non si può spostare nulla, si ricordi che esistono scrivanie a scomparsa o integrabili in armadi, librerie e altri mobili. Il punto scelto per posizionare la scrivania dovrebbe essere luminoso e non pieno di distrazioni. Qualunque area della stanza va bene purché rispetti questi due suggerimenti.

Dove posizionare la scrivania per studiare e lavorare meglio

Il luogo adatto per posizionare la scrivania è in prossimità di una finestra. Addirittura sarebbe bene mettere la scrivania proprio davanti alla finestra. In questo modo, però, sarà molto più facile distrarsi guardando cosa succede fuori casa.

Per migliorare la concentrazione si può posizionare la scrivania di fronte a un muro. In questo caso, per avere una buona illuminazione, il lato corto della scrivania dovrebbe essere in direzione di una finestra. Attenzione a non dare la schiena a una finestra o a una porta. Nel primo caso si otterrà una pessima illuminazione. Nel secondo, invece, non si riuscirà ad essere rilassati del tutto a causa del movimento oltre la porta.

Consigliati per te