Dove ammirare la spettacolare fioritura della lavanda in Piemonte

In natura esistono moltissime situazioni in cui un semplice avvenimento, come la fioritura di una pianta, può suscitare nelle persone emozioni indelebili. Un esempio lampante di questo fenomeno è rappresentato dalla fioritura della lavanda.

Questo arbusto è una dalle piante aromatiche più conosciute e apprezzate al mondo. Basta annusare per pochi istanti questa pianta, per venire immediatamente rapiti dalla sua delicata fragranza.

La lavanda ha il potere di ammaliare oltre all’olfatto anche la vista. Nei mesi estivi, più precisamente da inizio giugno a fine agosto, è possibile ammirarne la fioritura in tutto il suo splendore.

Una pianta molto resistente, in grado di sopportare benissimo sia caldo che freddo. Proprio l’elevata adattabilità della lavanda, a condizioni climatiche diverse, ne ha permesso l’enorme diffusione.

A livello europeo la coltivazione della lavanda è diffusa principalmente in Francia. Ogni anno in Provenza, l’altopiano di Albion e Valensole vengono prese di mira da migliaia di persone che non vogliono rinunciare a questo spettacolo incredibile.

E in Italia? Esistono paesini, in provincia di Cuneo, in cui la coltivazione della lavanda è molto diffusa. Ecco dove ammirare la spettacolare fioritura della lavanda in Piemonte

Sale San Giovanni, la piccola Provenza

Il comune di Sale San Giovanni da una ventina d’anni, è stato ribattezzato “la piccola Provenza”. Ogni anno, a metà giugno, questo piccolo borgo si tinge di violetto e le aziende agricole del territorio fanno a gara per attirare, nei propri possedimenti, i curiosi visitatori. La rassegna regionale “non solo erbe” celebra ogni anno le piantagioni di questa erba dalle mille proprietà.

In Valle Stura la lavanda cresce spontaneamente

A Demonte, nel cuore della Valle Stura, le piantagioni di lavanda crescono senza l’ausilio dell’uomo. Ogni anno, a inizio luglio, è possibile ammirare invece la scenografica fioritura spontanea di questo arbusto. In lingua occitana “isòp” è il nome attribuito a questa pianta, fonte di reddito indispensabile per l’economica rurale di questi distretti montani.

Nel Monferrato non si produce solo vino, ma anche lavanda

In provincia di Alessandria la coltivazione della lavanda è una tradizione novella, proprio come il vino che da secoli si imbottiglia in queste zone. L’imprenditorialità degli abitanti del Monferrato è celebre in tutta Italia. Attraverso una strategia di comunicazione vincente, da molti anni ormai, si cerca di sensibilizzare il consumatore e aumentare le vendite di prodotti a base di lavanda.

Attraverso la creazione di percorsi guidati, attraverso i campi in fiore, si cerca di aumentare la conoscenza collettiva legata a questa pianta.

Sapendo dove ammirare la spettacolare fioritura della lavanda in Piemonte, non occorrerà più recarsi all’estero per godere di questo evento unico nel suo genere.

Consigliati per te