Dormire bene di notte tra una sana alimentazione e buone consuetudini

Dormire bene di notte ha la stessa importanza di praticare un’attività fisica o sportiva di buon livello. Sempre più studi scientifici dimostrano infatti che la carenza di sonno influisce negativamente sugli ormoni che regolano le funzioni cerebrali, ma anche quelle fisiche. Dormire male e poco di notte può portare anche all’ aumento di peso e alla diminuzione della produzione di anticorpi.

Un buon riposo notturno

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Al contrario un sonno ristoratore aiuta il fisico a sentirsi meglio e grazie al corretto equilibrio del metabolismo diurno e notturno, si sente meno il desiderio di mangiare. Ecco quindi che dormire bene di notte tra una sana alimentazione e buone consuetudini, significa affrontare al meglio la giornata successiva.

Alcuni preziosi consigli

Ci sono degli accorgimenti da seguire se si vuole dormire bene di notte: dall’ alimentazione alle corrette abitudini quotidiane. Innanzitutto il momento temporale prima di addormentarsi è letteralmente quello più importante per avere una notte di buon sonno. Si spazia dalla meditazione alle tecniche di respirazione e training autogeno. Un’alternativa di nota è un bagno caldo con l’ascolto di musica rilassante. Sempre in auge la lettura di un buon libro che conduce in maniera naturale alla fase iniziale del riposo. Assolutamente bandito l’uso del cellulare o del tablet se si vuole dormire bene di notte tra una sana alimentazione e buone consuetudini.

La camera da letto: ambiente, colore e temperatura

Alle volte si parte dal presupposto che un cattivo riposo dipenda solo da agenti esterni. Invece sempre più fondamentali sono gli studi che dimostrano quanto incidano sul sonno le caratteristiche della camera da letto. La camera da letto deve essere più lontana possibile dal traffico e isolata dai rumori. per dormire bene tra una sana alimentazione e buone consuetudini. Motivi di disturbo posso essere poi la presenza di sveglie, orologi, led luminosi e fonti di energia. La temperatura ideale della camera non deve superare i 20 °C. Eventuali sbalzi della temperatura media comportano la diminuzione della qualità del sonno e la tendenza del nostro fisico a rinunciare al riposo. Va assolutamente ricordato di non avere luci blu accese in camera da letto. Questo colore infatti disturba le capacità visive e attira lo stress. Durante la giornata è sconsigliato fare più di un sonnellino.

Attenzione alla cena e no all’alcol

Una cena leggera e la riduzione o meglio ancora la rinuncia a fumo e alcol prima di coricarsi sono fattori fondamentali per dormire bene tra una sana alimentazione e buoni consuetudini. L’ultimo pasto della giornata deve essere ricco di frutta e verdura, di proteine sane quali pesce e carni bianche, legumi e riso integrale. Si cerchi di rinunciare agli zuccheri che fanno salire la glicemia e mettono sotto pressione il metabolismo, riducendo o eliminando dolci, alcolici, bevande gasate e piene di coloranti. La classica sigaretta prima di dormire non porta assolutamente al relax, si tratta solo di un’autoconvinzione fallace. Così come va preferita una tisana a un caffè, la cui caffeina stimola il sistema nervoso.

Approfondimento

La cromoterapia

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te