Dopo una corsa lunga 5 anni il rialzo di STMicroelectronics potrebbe essere giunto al capolinea

Dopo una corsa lunga 5 anni il rialzo di STMicroelectronics potrebbe essere giunto al capolinea. Questo sembrerebbe essere il destino di STMicroelectronics che negli ultimi cinque anni ha guadagnato il 550% (inclusi i dividendi) contro il 300% dei suoi competitors.

Questa forza, però, è andata scemando nel corso degli anni. Basti pensare che nell’ultimo anno il titolo dei semiconduttori italo-francese ha guadagnato il 31,9%, mentre i suoi competitors il 43,1%.

D’altra parte qualunque sia metodo di valutazione basata sui multipli di mercato, STMicroelectronics risulta essere sopravvalutato. Di diversa opinione sono gli analisti che hanno un giudizio medio Outperform con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione del 20% circa.

Una nota statistica elaborata dal nostro Ufficio Analisi che mette in evidenza come il titolo in questione non sia adatto per investimenti di lungo termine. A 5 anni, infatti, la probabilità, calcolata dal 1998 a oggi, che il rendimento dia un risultato positivo è del 44%, mentre il rendimento medio è del 46,7%. A 10 anni, invece, la probabilità che il rendimento dia un risultato positivo è del 34,2%, mentre il rendimento medio è del 50,9%.

Dopo una corsa lunga 5 anni il rialzo di STMicroelectronics potrebbe essere giunto al capolinea: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo STMicroelectronics  (MIL:STM) ha chiuso la seduta del 26 febbraio a quota 31,99 euro in ribasso dell’1,36% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

La settimana appena conclusasi potrebbe segnare l’inizio di una fase di debolezza in un contesto in cui la tendenza in corso è rialzista. Le quotazioni, infatti, hanno chiuso sotto il supporto in area 33,6 euro. A questo punto la discesa potrebbe continuare fino in area 28,19 euro (I obiettivo di prezzo).

La mancata tenuta di questo livello potrebbe spingere le quotazioni fino in area 20 euro, ma i veri obiettivi andranno calcolato dopo l’inversione.

In caso di tenuta, invece, il rialzo potrebbe continuare verso gli obiettivi indicati in figura.

Da notare il segnale di vendita sullo Swing Indicator.

stmicroelectronics

STMicroelectronics: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Brutto segnale quello scattato in chiusura mensile. Le quotazioni, infatti, hanno chiuso sotto area 32,48 euro (I obiettivo di prezzo) facendo partire una proiezione ribassista che prenderebbe forza solo dopo una chiusura mensile inferiore a 28,5 euro. In questo caso le quotazioni potrebbero scendere fino in area 18,9 euro. Per gli obiettivi successivi meglio aspettare la conferma dell’inversione ribassista.

stmicroelectronics

STMicroelectronics: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Approfondimento

La probabilità che parta un ribasso del petrolio è molto elevata: i livelli da monitorare

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te