Dopo un salutare ribasso le azioni A2A sono pronte a ripartire nuovamente al rialzo

Nell’ultimo anno la performance della utility milanese con un rialzo di circa il 50% è stata la migliore tra le big del settore quotate a Piazza Affari. Come tutti i rialzi, però, non sono infiniti. Per cui dopo un salutare ribasso le azioni A2A sono pronte a ripartire nuovamente al rialzo.

Come si vede dal grafico, la proiezione in corso è ribassista, ma la chiusura del 24 settembre potrebbe sancire una nuova ripartenza. Le quotazioni, infatti, dopo aver toccato il I obiettivo di prezzo in area 1,787 euro non sono riuscite nell’intento di accelerare al ribasso. Il supporto, infatti, ha resistito dando una nuova chance ai tori. In quest’ottica settimana prossima sarà decisiva. Una nuova tenuta del supporto non potrebbe che far ripartire al rialzo le quotazioni. Una conferma di questo scenario si avrebbe con una chiusura settimanale superiore a 1,874 euro. In questo caso il titolo si dirigerebbe prima verso l’obiettivo in area 2,066 euro (I obiettivo di prezzo) e successivamente verso area 2,378, prima, e area 2,678 euro, poi. Un ulteriore indizio di conferma dello scenario rialzista si avrebbe con un segnale di acquisto dello Swing Indicator e/o del BottomHunter.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Qualora, invece, il ribasso dovesse continuare il punto di approdo si troverebbe in area 1,613 euro (II obiettivo di prezzo). La massima estensione ribassista, invece, si trova in area 1,439 euro (III obiettivo di prezzo).

In ottica rialzista un punto di forza molto importante di A2A è il rapporto prezzo/utili. Quello dell’utility milanese, infatti, esprime una sottovalutazione di circa il 40% rispetto a quello del settore di riferimento. Questo è il risultato della revisione al rialzo delle previsioni degli utili fatte dagli analisti nell’ultimo anno. Infine, questo titolo è di grande interesse per investitori in cerca di rendimento. Il dividendo distribuito, infatti, ha sempre avuto un buon rendimento e allo stato attuale  è di circa il 5%.

Secondo gli analisti che coprono il titolo il consenso medio è accumulare con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione del 10% circa.

Dopo un salutare ribasso le azioni A2A sono pronte a ripartire nuovamente al rialzo: le indicazioni dell’analisi grafica

A2A  (MILA2A) ha chiuso la seduta  del 24 settembre a quota 1,789 euro in ribasso dello 1,87%  rispetto alla chiusura della seduta precedente.

Time frame settimanale

a2a

 

Approfondimento

La tenuta dei supporti potrebbe favorire un nuovo allungo rialzista del titolo Italgas

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te