Dopo un rialzo di circa il 40% la corsa delle azioni Piquadro non è ancora giunta al capolinea

Dopo un rialzo di circa il 40% la corsa delle azioni Piquadro non è ancora giunta al capolinea. Da nostro ultimo report sul titolo pubblicato a metà febbraio, infatti, le quotazioni hanno accelerato al rialzo. Tuttavia va notato che le ultime quattro settimane hanno mostrato un rallentamento della corsa. Prima di andare a occuparci dei livelli da monitorare per capire in anticipo se la corsa al rialzo può continuare o sta per iniziare una gamba ribassista, diamo un’occhiata ai fondamentali del titolo.

Qualunque sia l’indicatore utilizzato Piquadro risulta essere sopravvalutato. Solo dal confronto tra il fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, e le attuali quotazioni scopriamo che le azioni Piquadro sono sottovalutate del 5% circa. Per il resto non ci sono indicazioni positive.

Dopo un rialzo di circa il 40% la corsa delle azioni Piquadro non è ancora giunta al capolinea: Le indicazioni dell’analisi grafica

Piquadro (MIL:PQ) ha chiuso la seduta del 19 aprile a 1,965 euro in rialzo dello 0,51% rispetto alla seduta precedente.

La proiezione in corso è rialzista sia sul settimanale che sul mensile. È sul settimanale, però che ci sono le indicazioni più interessanti. Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni sono ingabbiate all’interno del trading range 1,9-1,995 euro. Solo una chiusura settimanale esterna ai livelli indicati potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

Nelle prossime settimane, quindi, prestare molta attenzione a cosa accadrà in chiusura di time frame in corrispondenza dei livelli indicati.

Time frame settimanale

piquadro

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

piquadro

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te