Dopo un decollo verticale del 400% in due anni come sarà l’atterraggio delle azioni SeSa?

Dopo un decollo verticale del 400% in un anno come sarà l’atterraggio delle azioni SeSa? È questa la domanda che si staranno ponendo gli investitori dopo la strabiliante performance che ha caratterizzato il titolo a partire dai minimi di giugno 2019, quando c’è stato un segnale di acquisto di lungo periodo dello Swing Indicator e da quel momento è stato un continuo rialzi che, però, adesso dovrebbe avere raggiunto il suo capolinea in area 138,2 euro. Neanche la crisi scatenata dalla pandemia ha messo in difficoltà SeSa. Da quando, poi, abbiamo iniziato a coprire il titolo (clicca qui per leggere i report precedenti) le nostre indicazioni hanno accompagnato il titolo fino al punto attuale dove i ribassisti potrebbero prendere il sopravvento.

Per le prossime settimane , quindi, si consiglia prudenza in quanto un salutare ritracciamento potrebbe essere dietro l’angolo. Solo una chiusura settimanale inferiore a 126,4 euro potrebbe mettere in crisi la struttura rialzista di SeSa che potrebbe essere diretto in area 180 euro.

Qualunque sia il metodo utilizzato, SeSa risulta essere sopravvalutato. Ad esempio, con un rapporto prezzo/utili 2021 di 48,9 volte il risultato, la società opera a livelli di multipli relativamente elevati. Fa eccezione titolo il valore aziendale sulla base del suo fatturato. In questo caso il titolo vale solo 1,01 volte il suo fatturato, per cui è sottovalutato rispetto alla media del mercato.

Secondo gli analisti, invece, il consenso medio è comprare con un prezzo obiettivo medio in linea con le attuali valutazioni.

Dopo un decollo verticale del 400% in due anni come sarà l’atterraggio delle azioni SeSa? Le indicazioni dell’analisi grafica

SeSa (MIL:SES) ha chiuso la seduta del 15 giugno a quota 138,6 euro in ribasso dello 0,86% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

sesa

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

sesa

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te